Cerimonia d’apertura Olimpiadi Londra 2012: chi è Danny Boyle? Curiosità e Filmografia

Il regista inglese dirige la serata tra zombie, indiani milionari, piccoli omicidi tra amici e Premi Oscar

di carla,


Come saprete domani sera, venerdì 27 luglio, ci sarà la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Londra 2012 e sarà diretta dal regista inglese Danny Boyle. Farà inseguire gli atleti dai suoi zombie di 28 giorni dopo? Ammettetelo, sarebbe un gran spettacolo. Ma tornando a lui, oggi vi regaliamo qualche curiosità e la sua filmografia.

    1. Ha rifiutato di dirigere Alien – La clonazione (1997) per lavorare in Una vita esagerata (1997).

    2. Il suo film preferito è Apocalypse Now (1979)

    3. È uno dei 7 registi che ha vinto il Golden Globe, il Guild, BAFTA e Oscar per il film stesso, vincendo per The Millionaire (2008). Gli altri registi per raggiungere questo obiettivo sono Mike Nichols per Il Laureato (1967), Milos Forman per Qualcuno volo sul nido del cuculo (1975), Richard Attenborough per Gandhi (1982), Oliver Stone per Platoon (1986), Steven Spielberg per Schindler’s list (1993) e Ang Lee per I segreti di Brokeback Mountain (2005).

    4. E’ nato da una famiglia di emigranti irlandesi.

    5. Ha iniziato a lavorare in teatro all’età di diciotto anni.

    6. Ewan McGregor propone al regista di portare sugli schermi il romanzo The Beach di Alex Garland. Boyle promette il ruolo del protagonista all’attore ma la produzione dà il ruolo a Leonardo DiCaprio senza dire nulla al regista.

Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle, Patrick Stewart e Ian McKellen -


Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2007
Danny Boyle - 2007
Danny Boyle - 2007
Danny Boyle - 2007
Danny Boyle - 2007
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009 Oscar
Danny Boyle - 2009 Oscar
Danny Boyle - 2009 Oscar
Danny Boyle - 2009 Oscar
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2008
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009
Danny Boyle - 2009

    7. Nel 2008 dirige The Millionaire che si porta a casa 8 premi Oscar.
    – Miglior film a Christian Colson
    – Migliore regia a Danny Boyle
    – Migliore sceneggiatura non originale a Simon Beaufoy
    – Migliore fotografia a Anthony Dod Mantle
    – Miglior montaggio a Chris Dickens
    – Miglior sonoro a Ian Tapp, Richard Pryke e Resul Pookutty
    – Miglior colonna sonora a A. R. Rahman
    – Miglior canzone (Jai Ho) a A. R. Rahman e Gulzar
    – Nomination Miglior montaggio sonoro a Tom Sayers e Glenn Freemantle
    – Nomination Miglior canzone (O Saya) a A. R. Rahman e Maya Arulpragasam

    8. Il 2010 è l’anno di 127 ore che si porta a casa 6 nominations agli Oscar:
    – Nomination Miglior film a Christian Colson, Danny Boyle e John Smithson
    – Nomination Miglior attore protagonista a James Franco
    – Nomination Migliore sceneggiatura non originale a Danny Boyle e Simon Beaufoy
    – Nomination Miglior montaggio a John Harris
    – Nomination Miglior colonna sonora a A. R. Rahman
    – Nomination Miglior canzone (If I Rise) a Roland Armstrong, A. R. Rahman e Dido

    9. Ha detto:

    “Non ce ne rendiamo conto, ma spesso le persone hanno paura del regista”.

    “Non voglio fare film pomposi, film seri, mi piacciono i film che hanno una sorta di vivacità”.

    “Voglio che i miei film siano a favore della vita, anche un film come Trainspotting (1996), che è molto dark in molti punti”.

    “Penso che Ken Loach sia un regista straordinario. E’ così facile quello che fa. La spontaneità con cui ottiene certe cose è semplicemente straordinaria”.

    “127 ore è un film sulla preziosità della vita. Non è preziosa in sé, che è quello che a volte pensiamo, noi pensiamo che la volontà di sopravvivere sia una cosa individualistica… Ma in realtà è collegata ad altre persone. Ed è quello che l’essenza della vita è veramente… si tratta sempre di altre persone…”

FILMOGRAFIA DANNY BOYLE
– Piccoli omicidi tra amici (Shallow Grave) (1994)
– Trainspotting (1996)
– Una vita esagerata (A Life Less Ordinary) (1997)
– The Beach (2000)
– 28 giorni dopo (28 Days Later) (2003)
– Millions (2004)
– Sunshine (2007)
– The Millionaire (Slumdog Millionaire) (2008)
– 127 ore (127 Hours) (2010)

Ultime notizie su Oscar

Tutto su Oscar →