21 Jump Street, la Sony pensa allo spin-off tutto al femminile

In attesa di 23 Jump Street, in casa Sony si pensa ad uno spin-off della saga con protagoniste femminili

Non solo le Acchiappa-Fantasmi. In casa Sony starebbero seriamente pensando ad uno spin-off del fortunato franchise 21 Jump Street, tutto interamente dedicato alle donne. Secondo quanto riportato da Tracking Board, Lucia Aniello e Paul Downs ("Broad City") sarebbero stati assunti per scrivere la sceneggiatura. Tutto questo dopo il boom dell'originale interpretato da Jonah Hill e Channing Tatum. Nel 2012 diretto da Phil Lord e Chris Miller, il primo capitolo incassò ben 201 milioni di dollari in tutto il mondo dopo esserne costati 40. Ancor più ricco il bottino nel 2014 con lo spassoso sequel, 22 Jump Street, arrivato ai 331,333,876 dollari worldwide dopo esserne costati una cinquantina.

Un successo che presto porterà Tatum e Hill a ritrovarsi per 23 Jump Street, 3° capitolo sceneggiato da Rodney Rothman e probabilmente solo prodotto dagli indaffaratissimi Phil Lord e Chris Miller, incaricati dalla stessa Sony di dirigere un lungometraggio animato dedicato a Spider-Man e alla regia del nuovo Flash cinematografico. Si era persino parlato di un possibile cross-over tra Men in Black e 23 Jump Street, per una spassosa saga action che la Sony vuole evidentemente sfruttare a dovere. Nel dubbio lo studios, come detto, ha in cantiere ben due nuovi Ghostbusters. Uno al 'maschile' con Chris Pratt e Channing Tatum nel cast, sempre lui, ed uno per la prima volta al femminile diretto da Paul Feig ed interpretato da Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Leslie Jones e Kate McKinnon.

sony-develops-female-21-jump-street

D'altronde anche le donne sanno far ridere e macinare soldi, vedi Le amiche della Sposa, Corpi da Reato e i recenti boom di Hunger Games e Divergent, e allora perché non pensare a qualcosa che possa unire commedia e azione con gonnella e tacchi a spillo?

Fonte: AceShowBiz

  • shares
  • Mail