Dal 30 marzo al cinema

Visto che Still Life è stato distribuito in circa venti sale in tutta Italia (INLAND EMPIRE, vi ricordiamo, è stato distribuito in venticinque: detto questo, detto tutto) e il sottoscritto non lo ha ancora potuto vedere, arrivano otto nuovi film da visionare in attesa di recuperare gli "invisibili".
Previsioni? A meno che non ci siano grosse sorprese, solo Un ponte per Terabithia e Stay alive potrebbero incassare cifre significative, ma non ci scommetterei troppo (il primo a dir la verità non è che sia stato, rispetto ad altri fantasy, ultrapubblicizzato, mentre il secondo verrà visto solo da giovanissimi, credo).
Resteranno purtroppo manciate di soldini per Goodbye Bafana, Liscio, il nuovo Pollack, Red Road, mentre il nuovo Olmi sarà per i pochi (spero mi smentirete!) che lo vedranno l'addio dai film di finzione...

Ecco quindi gli otto nuovi film in uscita da oggi.

Centochiodi: un giovane professore di Bologna che decide di mollare tutto per cambiare vita, trasferendosi in riva al Po. Qui conoscerà una commessa di alimentari, un ex-muratore, un pittore, una poetessa ed altri personaggi. Tutti assieme a riscoprire la gioia della vita, perchè "tutti i libri del mondo non valgono un caffè con un amico". L'addio al cinema di fiction del maestro Ermanno Olmi, che d'ora in poi dirigerà i pià economici documentari. Con Raz Degan.

Il colore della libertà - Goodbye Bafana: James Gragory, un secondino bianco nato in Sudafrica e sostenitore dell'Apartheid, deve sorvegliare Nelson Mandela e i suoi compagni. Ma le parole del leader influenzeranno il ragazzo fino a fargli cambiare le sue idee. Una co-produzione di cinque stati, firmata da Bille August, con Joseph Fiennes e Diane Kruger. Presentato a Berlino 57.

Frank Gehry creatore di sogni: il film racconta tramite immagini e testimonianze la grande carriera dell'architetto canadese, e c'è spazio anche per i suoi amici, come Dennis Hopper, Julian Schnabel e Bob Geldof. Un documentario diretto dal grande Sydney Pollack nel 2005, su una figura geniale dell'arte contemporanea. Passerà a Cannes 2007.

Liscio: la storia di Raul, un ragazzino di 12 anni che vive con sua madre, Monica, cantante di un'orchestra di liscio. Raul l'accompagna ai concerti e vorrebbe aiutarla a trovare l'amore. L'uomo giusto potrebbe essere il suo professore di musica, il signore Medri. Raul cerca così di organizzare un incontro... Dopo essere passato alla Festa di Roma vincendo la sezione Alice, arriva in sala l'opera seconda di Claudio Antonini. Con Laura Morante.

Maradona la mano de Dios: la vita del campione Diego Armando Maradona, dai suoi inizi in Argentina fino al Napoli. Non manca naturalmente l'accenno alla sua vita privata con l'uso di droga e i rapporti con amici più o meno pericolosi. Diretto da Marco Risi ed interpretato da Marco Leonardi.

Un ponte per Terabithia: Jess è un ragazzino di 11 anni che ha come amica Leslie, una ragazzina appena arrivata nella scuola. I due amici si inventano un mondo immaginario, Terabithia, dove sono il re e la regina mentre tutto, fuori, è pieno di problemi, dalla scuola alla famiglia... Prodotto da Disney e Walden Media, il nuovo fantasy diretto da Gabor Csupo, basato sul romanzo fantasy di Katherine Paterson.

Red road: Jackie ha un lavoro decisamente anomalo. Ogni giorno deve osservare una piccola parte di Glasgow tramite delle telecamere di sorveglianza. Un giorno, però, quelle immagini la turbano. Vede un uomo che appartiene al suo passato e che avrebbe voluto dimenticare. E' il momento del confronto. Vincitore a Cannes 2006 del Premio della giuria, è il primo "atto" di una particolare trilogia chiamata Advanced Party ideata da von Trier. Diretto da Andrea Arnold.

Stay alive: un gruppo di giovincelli, dopo la morte di un loro amico, entra in possesso di un videogioco, Stay Alive, cruenta storia di una nobildonna, chiamata la Contessa Sanguinaria, realmente esistita nel XVII secolo. Giocando con il videogioco i giovani si accorgono che morendo nella finzione finiscono per morire anche nella realtà! A metà strada tra Nightmare e The Ring, un particolare slasher made in USA.

  • shares
  • Mail