Dal 06 aprile al cinema

Un po’ di déjà vu. Ma The Prestige non l’abbiamo già visto a dicembre? Ma non abbiamo già visto un film su Mr. Bean? E vabbeh, alla fine chissene dei déjà vu, visto anche che non abbiamo visto i film in questione. The Illusionist promette bene, e Mr. Bean’s holiday dovrebbe divertire. Ma I segni

Un po’ di déjà vu. Ma The Prestige non l’abbiamo già visto a dicembre? Ma non abbiamo già visto un film su Mr. Bean? E vabbeh, alla fine chissene dei déjà vu, visto anche che non abbiamo visto i film in questione. The Illusionist promette bene, e Mr. Bean’s holiday dovrebbe divertire.
Ma I segni del male… ne vogliamo parlare? Anche qui il film non l’abbiamo ancora visto, ma le dieci piaghe d’Egitto proprio ci mancavano, eh? Ma sì dai, anche qui speriamo che il film ci regali sano divertimento e qualche bel salto sulla sedia.
Però Le vite degli altri non ci ha dato sensazioni di déjà vu. Quindi non entrerà a far parte della classifica del box-office di lunedì.

Ecco quindi i cinque film in uscita oggi nelle sale.

Le avventure galanti del giovane Molière: 1644; Molière ha 22 anni, è in bancarotta, pieno di debiti e incarcerato. Lo “salva” il borghese Jourdain che lo ospita nella sua dimora. Qui Molière si deve fingere un prete e fare da insegnante alla figlia minore di Jourdain. Ma in realtà il piano è un altro… Una commedia diretta da Laurent Tirard, con Romain Duris, Fabrice Luchini e la nostra Laura Morante.

The Illusionist: Vienna, inizio ‘900; Eisenheim, un mago illusionista, è perdutamente innamorato di una donna decisamente più ricca di lui e già fidanzata. La donna, ad ogni modo, ricambia il suo amore, ma i due vengono separati e così Eisenheim si affida alla magia per ricongiungersi a lei. Dopo The Prestige un nuovo film sulla magia e l’illusinismo, diretto da Neil Burger e tratto da Steven Millhauser, interpretato da un trio di tutto rispetto: Edward Norton, Paul Giamatti e Jessica Biel.

Mr. Bean’s holiday: Mr. Bean ha vinto il Primo Premio della lotteria organizzata dalla parrocchia del quartiere. Partirà quindi per la Francia con in più una nuova videocamera. Prima di salire sul treno per Cannes chiede ad un uomo (Emil Duchesvsky, giurato del Festival di Cannes!) di riprenderlo mentre sale. Ma intanto il treno parte con su Mr. Bean ed Emil con la sua videocamera in stazione… Secondo capitolo cinematografico dello sfigatissimo “bambino intrappolato nel corpo di un adulto”, sempre, ovviamente, con Rowan Atkinson!

I segni del male: siamo in una piccola cittadina del Texas e cominciano ad accadere strani fenomeni. Assomigliano terribilmente alle 10 piaghe d’Egitto e nessuno sembra riuscire a dar loro una spiegazione. Cosa sta succedendo? Viene chiamata Katherine Winter, esperta della questione, ma che ha perso la fede dopo un terribile incidente in cui morirono i suoi familiari… Diretto da Stephen Hopkins, che ritorna all’horror puro dopo diciotto anni (anno di Nightmare 5). Con Hilary Swank.

Le vite degli altri: anni ’80; il drammaturgo Georg Dreyman si trasferisce con la compagna, attrice, a Berlino Est, in pieno regime comunista. Ma quando il ministro della cultura assiste ad uno spettacolo della ragazza, se ne innamora a tal punto da far seguire in tutto e per tutto la coppia da un suo agente… Arriva anche in Italia il film vincitore dell’Oscar come miglior film straniero, diretto da Florian Henckel von Donnersmarck. Tra dramma e spionaggio si preannuncia, leggendo in giro, imperdibile.