Cabin Fever 2 in un lago di sangue

Duecento (200!) galloni di sangue finto usati per una scena finale che si preannuncia praticamente da record. Ti West ha da poco finito di girare Cabin Fever 2: Spring Fever, e dopo le prime immagini (con le quali abbiamo capito che l’unico modo per salvarsi dal contagio del virus è amputarsi la parte del corpo



Duecento (200!) galloni di sangue finto usati per una scena finale che si preannuncia praticamente da record.
Ti West ha da poco finito di girare Cabin Fever 2: Spring Fever, e dopo le prime immagini (con le quali abbiamo capito che l’unico modo per salvarsi dal contagio del virus è amputarsi la parte del corpo infetta) ne possiamo vedere altre tre.

Qui sopra il giovane regista si diverte a rovesciare sangue sul sangue, in un’orgia di morte che i fan dello splatter gradiranno non poco (si spera). Mentre viene girata la sequenza del macello, gli addetti agli effetti speciali e al make-up Ozzy Alvarez e Justin Raleigh della Quantum Creation FX controllano che sangue e vomito (wow) siano ben distribuiti.
Le nuove vittime del virus? Sono ragazzi che si divertono al tradizionale ballo di fine anno, prima di passare un’estate all’insegna del divertimento. Che, per ovvie ragioni, non ci sarà mai.

La pellicola uscirà non prima del 2008. Se siete curiosi di vedere le altre immagini e di rivedere quelle vecchie, cliccate su continua.




Fonte: Fangoria

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →