Dal 23 maggio al cinema: Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo

Mille copie in tutta Italia, una grande attesa, un videogioco creato subito, un’uscita in contemporanea mondiale, ma scommettiamo che molti di voi l’avranno già visto ieri, nelle anteprime nei multisala: arrivano i Pirati dei Caraibi con Ai confini del mondo, terzo episodio della saga nata grazie ad un’attrazione di Disneyland, in California, dove si è

Mille copie in tutta Italia, una grande attesa, un videogioco creato subito, un’uscita in contemporanea mondiale, ma scommettiamo che molti di voi l’avranno già visto ieri, nelle anteprime nei multisala: arrivano i Pirati dei Caraibi con Ai confini del mondo, terzo episodio della saga nata grazie ad un’attrazione di Disneyland, in California, dove si è tenuta l’anteprima mondiale della pellicola.

A pochi mesi dall’uscita del secondo capitolo, Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma, i fan di Jack Sparrow & co. attendono con impazienza questo capitolo conclusivo (?): e già ci si domanda se sarà record al box-office, dopo l’exploit di Spider-Man 3. Ma dove eravamo rimasti?
Jack Sparrow (Johnny Depp) è intrappolato nel limbo di sabbia a cui lo ha costretto Davy Jones (Bill Nighy), padrone dell’oceano e della sua anima. La squadra della Perla Nera arriva in suo aiuto. La bella Elizabeth (Keira Knightley), Will (Orlando Bloom), il capitano Barbossa (Geoffrey Rush) e la sacerdotessa voodoo Tia Dalma (Naomie Harris) chiamano a raccolta i pirati dai quattro angoli del mondo, compreso il cattivo Sao Feng (Chow Yun-Fat) per combattere contro Lord Cutler Beckett (Tom Hollander) che ha formato un’alleanza delle tenebre per governare i mari e sbarazzarsi degli ultimi pirati [trama via Film.Tv].

Diretto ancora da Gore Verbinski, Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo presenta un chiacchieratissimo cameo: quello di Keith Richards, il Rolling Stone a cui Depp si è ispirato per le particolari movenze del suo Capitan Sparrow.
E quindi… all’arremebaggio!