• Film

Dal 25 maggio al cinema

Embeh, belle uscite questo weekend nelle nostre sale. E noi di Cineblog vi raccontiamo in anteprima due dei cinque film in uscita: Daratt e La città proibita. Consiglio al buio: tutti a fare colazione su Plutone, per il gran ritorno di Neil Jordan, perchè il suo nuovo film (col lanciatissimo Cillian Murphy en travesti) sembra

Embeh, belle uscite questo weekend nelle nostre sale. E noi di Cineblog vi raccontiamo in anteprima due dei cinque film in uscita: Daratt e La città proibita.
Consiglio al buio: tutti a fare colazione su Plutone, per il gran ritorno di Neil Jordan, perchè il suo nuovo film (col lanciatissimo Cillian Murphy en travesti) sembra contenere gran parte del suo cinema.

Di seguito i cinque film in uscita da questo venerdì al cinema.

Breakfast on Pluto: la storia del giovane irlandese Patrick Kitten Braden, figlio di un prete e di una cameriera, abbandonato subito dopo la nascita, che vive a Tyreelin, in Irlanda, e che sin da piccolo all’universo maschile preferisce i trucchi ed i vestiti femminili. Nella Londra dei ’60 e ’70, Patrick va a Londra e si guadagna da vivere in strada come travestito, adottando il nome d’arte di Kitten… Il grande ritorno di Neil Jordan, con un film che è passato a Berlino 2006 e al Torino International Gay&Lesbian Film Festival 2006, ma che da noi arriva con più di un anno di ritardo. Col lanciatissimo Cillian Murphy e Liam Neeson.

La città proibita: siamo nella Cina del decimo secolo, durante la dinastia Tang. Intrighi amorosi e tragedia si fondono tra battaglie e segreti, in un momento in cui fra l’imperatore e l’imperatrice hanno un rapporto freddo e distaccato, anche perchè lei ha avuto una relazione sentimentale col figliastro e principe ereditario Wan… Dopo Mille miglia… lontano Zhang Yimou torna al wuxiapian “estetico” come Hero e La foresta dei pugnali volanti. Con Chow Yun-Fat e Gong Li. Qui la nostra recensione.

Daratt: Atim lascia il nonno cieco in campagna per andarsene in città: con sè ha una pistola, che gli servirà per uccidere l’assassino del padre, Nassara, che lo uccise durante il conflitto civile. Oggi però il vecchio è un panettiere, che spartisce il pane ai bambini affinchè lo portino a casa. E, quando prenderà Atim a lavorare con lui e gli insegnerà a fare il pane, dopo un inizio un po’ turbolento, sentirà un affetto che non provava da tempo per quel ragazzo e deciderà di adottarlo… Direttamente da Venezia 63, dov’era in concorso, esce distribuito dalla Lucky Red il bel film di Mahamat-Saleh Haroun, tra l’altro Gran Premio della Giuria. Qui la nostra recensione.

History Boys: in una scuola pubblica dell’Inghilterra settentrionale, un gruppo di talentuosi quanto indisciplinati alunni sta per affrontare gli esami coi quali accederanno all’università. Tutto cambia quando però rrivano due nuovi professori, dai metodi decisamente diversi e contrapposti… Dal regista de L’oggetto del mio desiderio, una commedia inglese che si svolge negli anni ’80 e fonde anche elementi drammatici.

Il punto rosso: siamo durante il periodo elettorale, i politici promettono ricchezze e un paese in via di sviluppo. Le idee di partito si scontrano con toni molto accesi ma per il bene del paese sono sempre i soliti blablabla… In mezzo ai soliti nomi fa però capolino Riccardo Simeoni, un comico cabarettista. La gente lo appoggia nella sua battaglia “contro”. Simile come idea a L’uomo dell’anno, l’opera prima di Marco Carlucci. Con Fabrizio Sabatucci e Andy Luotto.

I Video di Cineblog