L’annuario di Film Tv: tutti i film del 2006

Si è più volte ribadito in queste pagine virtuali che Film Tv è, secondo noi, la fonte critica più autorevole per quanto riguarda il panorama cinematografico. L’unico settimanale di cinema, che per un periodo se l’è vista brutta ma è sopravvissuto ed è più forte di prima, ci offre ogni settimana critiche sempre stimolanti e

Si è più volte ribadito in queste pagine virtuali che Film Tv è, secondo noi, la fonte critica più autorevole per quanto riguarda il panorama cinematografico. L’unico settimanale di cinema, che per un periodo se l’è vista brutta ma è sopravvissuto ed è più forte di prima, ci offre ogni settimana critiche sempre stimolanti e intelligenti, anche quando non si è d’accordo con gli ormai famosi “pollici”. E offre comunque vari punti di vista sui film, grazie ai 400 colpi, ossia i voti di tutti i critici sulle pellicole che hanno visto. Per non parlare poi dei completissimi servizi e delle altre rubriche (il mitico Lost Highway, la sezione dei dvd, Il Cassonetto di Crespi, l’esilarante Vita da cani di De Marinis, ecc.).
E’ uscito già da un po’ nelle edicole (anche se non è facilissimo trovarlo) l’Annuario 2007, un prezioso libro da custodire per ripescare ogni volta che si vuole il cinema dell’anno scorso.

Ci troviamo le recensioni di tutti i film usciti lungo il 2006, le playlist dei critici con i loro film preferiti, e molte bellissime foto. Uno strumento per rileggersi le critiche che ci trovavano d’accordo o che ci hanno fatto arrabbiare, per ricordare i film che ci hanno emozionato o annoiato, divertito o irritato. E per scoprire tutto il cinema che ci siamo persi, colpa di una pessima distribuzione o per nostra pigrizia.
Se volete poi sapere come mai il direttore Emanuela Martini dice che l’annata 2006 non è stata poi così male e invece Emiliano Morreale la definisce “pessima e desolante”, per capire come mai Pier Maria Bocchi inserisce come film del cuore del 2006 Cars, Mauro Gervasini continua a difendere il bellissimo Black Dahlia e Federico Pedroni difende il criticato Lady in the water, per leggere il perchè Marie Antoinette e Inside Man (giusto per citare due titoli nominatissimi dai critici) hanno fatto breccia nei loro cuori, correte subito in edicola. Prezzo del volume: 10 euro.