Lo strano vizio della signora Wardh: Ewige Fenech cult

In Hostel 2 Tarantino ha voluto Edwige Fenech per un cameo. Lo facciamo anche noi un omaggio ad Edwige Fenech? Si dai si dai. Ai lettori più giovani probabilmete la Fenech non farà né caldo né freddo ma negli anni ’70 e ’80 solleticava le fantasie degli spettatori con film di grande spessore culturale come

di carla,

In Hostel 2 Tarantino ha voluto Edwige Fenech per un cameo. Lo facciamo anche noi un omaggio ad Edwige Fenech? Si dai si dai.

Ai lettori più giovani probabilmete la Fenech non farà né caldo né freddo ma negli anni ’70 e ’80 solleticava le fantasie degli spettatori con film di grande spessore culturale come La poliziotta della squadra del Buon Costume o L’insegnante va in collegio o il mitico Giovannona Coscialunga disonorata con onore. Tutti film cult, ora, (Tarantino docet), ai tempi (anche adesso?) disprezzati dalla critica e trattati con (dovuta) sufficienza e anche meno.

Oggi non parleremo di Giovannona ma di uno dei thriller cult (a mio parere) della carriera di Edwige: Lo strano vizio della signora Wardh di Sergio Martino, film con sfumatore sadomasochistiche. Non un capolavoro certo, ma un genere che ora si respira decisamente poco nel cinema italiano.

Grazie a Wikipedia ho scoperto anche che…

“Una delle tracce del film, Dies Irae 2 – orchestrata da Nora Orlandi – è stata utilizzata in Kill Bill vol. 2 di Quentin Tarantino. La canzone può essere ascoltata durante la seconda parte del capitolo sei e la prima parte del capitolo sette, esattamente nella scena in cui Budd parla con suo fratello e quella in cui questi si reca al lavoro allo strip-bar. Poco dopo, quando Budd ritorna al suo capannone nel deserto, si sente di nuovo l’estratto da Lo strano vizio della signora Wardh: questa volta però, esso viene modificato da Robert Rodriguez”

Su continua trovate il trailer. Fatevi un’idea.

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →