Un film su Aleister Crowley?

Ci scrive Orpheus (grazie!) per segnalarci una curiosità: Secondo il giornalista musicale inglese Dave Ling, inizierà prestissimo la produzione del film di Bruce Dickinson sulla figura dell’occultista Aleister Crowley, che probabilmente sarà interpretata dall’attore Simon Callow. Dickinson lavora da ben dodici anni su questo progetto e non sta più nella pelle all’idea di realizzarlo. Il

di carla



Ci scrive Orpheus (grazie!) per segnalarci una curiosità:

Secondo il giornalista musicale inglese Dave Ling, inizierà prestissimo la produzione del film di Bruce Dickinson sulla figura dell’occultista Aleister Crowley, che probabilmente sarà interpretata dall’attore Simon Callow. Dickinson lavora da ben dodici anni su questo progetto e non sta più nella pelle all’idea di realizzarlo. Il film parla di un professore di un’università inglese che, dopo un esperimento fallito, diventa ossessionato dall’anima di Crowley. Crowley stesso aveva un debole per le donne dai capelli rossi ed il professore si innamora di una studentessa con i capelli rossi. Aleister Crowley, vissuto dal 1875 al 1947, è stato per anni un idolo di Bruce Dickinson, la canzone degli Iron Maiden ‘Revelations’ si riferisce proprio a Crowley ed al suo essere considerato l’anticristo reincarnato.

Fonte: BlabberMouth

Cavolo, interessante. Faccio un giro su Wikipedia e scopro altro. Sentite un po’.

Aleister Crowley è stato un occultista, mistico, poeta, artista e critico della società. Figura assai controversa, è da alcuni considerato il fondatore del moderno occultismo, da altri uno dei principali esponenti del satanismo. (…) Crowley, che rifiutò categoricamente le accuse di essere un artefice di Magia nera, fu uno dei tanti maghi ed esponenti di società segrete perseguitati da Hitler. (…) In Sicilia Crowley conquistò buona parte della sua fama di «uomo perverso»: il suo soggiorno fu anomalo e scandaloso per gli abitanti del luogo e ben presto cominciarono a diffondersi voci insistenti e preoccupanti sul conto suo e della comunità con cui viveva. Li si accusava di praticare cerimonie magiche che comportassero il sacrificio di bambini. Con l’avvento del fascismo, fu subito espulso dall’Italia da Benito Mussolini, anche per sospette attività antifasciste.

Non meno scandaloso fu l’atteggiamento verso la sessualità: Crowley per esempio teorizzò apertamente la pratica dell’omosessualità. Il suo libro White stains (“Macchie Bianche”, 1898), che fu definito dai detrattori come «il più schifoso libro mai pubblicato» contiene poesie dai titoli decisamente espliciti come A ballad of passive paederasty (“Ballata della sodomia passiva”). Da molti anni Crowley è popolare negli ambienti della musica rock e divi vecchi e nuovi hanno variamente espresso simpatia per la sua figura: già i Beatles lo avevano inserito fra le “persone che ci piacciono” sulla copertina del famoso Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band. Jimmy Page (chitarrista dei Led Zeppelin) è uno dei maggiori collezionisti mondiali di materiale crowleyano ed ha addirittura acquistato Boleskine House, la casa di Crowley a Boleskine. Ozzy Osbourne e David Bowie lo hanno menzionato nelle loro canzoni. Brian Warner dei Marilyn Manson ha affermato che ne è stato “ossessionato” e Mick Jagger dei Rolling Stones è un appassionato di Crowley. Anche i Klaxons hanno dedicato il brano “Magick” a Crowley.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →