The Basis of Sex e Annihilation, un biopic e uno sci-fi horror per Natalie Portman

Natalie Portman è pronta a tornare con il botto. Pioggia di film per l'attrice premio Oscar con Il Cigno Nero

OFA-Nevada Women Vote 2012 Summit

Vinto l'Oscar nel 2011 grazie a Il Cigno Nero, in questi ultimi 4 anni Natalie Portman si è concessa molto poco ad Hollywood. Ha fatto cassa grazie a Thor, l'attrice, per poi girare l'atteso Knight of Cups di Terrence Malick, debuttare alla regia con A Tale of Love and Darkness (Cannes 2015), sposarsi e avere un figlio. Ebbene la 33enne Natalie avrebbe ben due progetti inediti in agenda, ovvero The Basis of Sex e Annihilation.

Con il primo titolo la Portman andrebbe ad indossare gli abiti di Ruth Bader Ginsburg, prima donna a diventare professore di ruolo alla Columbia University di New York e dal 1993 giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti. Un personaggio che ha speso una vita per sostenere i diritti delle donne, co-fondando anche una rivista di legge incentrata sui diritti al femminile. Sceneggiata da Daniel Stiepleman e diretta da Marielle Heller, la pellicola andrà a raccontare proprio la vita della Ginsburg, oggi 83enne.

Con Annihilation, invece, Natalie porterà in sala la trilogia editoriale Southern Reach firmata Jeff VanderMeer. Ad occuparsi dello script Alex Garland, quest'anno debuttante in sala con Ex Machina. Sci-fi horror, il film vedrà 4 studiosi accettare di partire in missione. Ad attenderli una Area X alquanto misteriosa e pericolosa. Perché altri 11 gruppi, prima del dodicesimo, erano stati inviati sul posto. Senza mai più tornare. La Portman avrebbe battuto la concorrenza di Julianne Moore e Tilda Swinton. Dopo Annihilation, se il progetto dovesse avere successo, potrebbero arrivare in sala anche i due restanti capitoli, ovvero Authority ed Acceptance. Per Natalie, come dimenticarlo, è in arrivo anche il wester Jane Got a Gun, da lei non solo interpretato ma anche prodotto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail