L’ispettore Gadget, arriva il reboot in live-action

L’ispettore Gadget torna al cinema con il più inevitabile dei reboot/remake

Sono passati 16 anni all’orrendo film in live-action de L’ispettore Gadget. Diretta da David Kellog ed interpretata da Matthew Broderick, la pellicola Disney fece pesantemente flop in sala. 90 milioni di dollari il costo, appena 134,403,112 dollari d’incasso. 4 anni dopo uscì persino un capitolo 2, sbarcato direttamente in home-video ed interpretato da French Stewart. Ebbene secondo quanto riportato da The Tracking Board, la Lin Pictures di Dan Lin e la Disney sono al lavoro sull’immancabile reboot/remake, di fatto dietro l’angolo.

L’idea è proprio quella di cancellare qualsiasi ricordo esistente legato al titolo del 1999, con Artiglio ancora una volta villain principale (è il capo dell’organizzazione criminale conosciuta come MAD), tra gli immancabili gadget folli dell’Ispettore e la doppia presenza obbligatoria della nipotina Penny Brown e del cane Bravo. Il presidente di produzione della Lin Pictures Jonathan Eirich supervisionerà lo sviluppo accanto a Mark Bauch. Serie televisiva animata nata da una collaborazione franco-canadese-statunitense, L’ispettore Gadget è per la prima volta comparso in tv nel lontano 1983. Solo 3 le stagioni, con 86 episodi prodotti ed un reboot tv realizzato proprio quest’anno.

Protagonista indiscusso proprio l’omonimo ispettore, cyborg dotato dei più vari “gadget” tecnologici innestati nel suo corpo. L’anno prima dell’uscita in sala di Gadget Matthew Broderick prese parte anche a Godzilla. Due buchi nell’acqua che troncarono la sua carriera. Quel che si ricorda con maggiore stupore, del film di Kellog, era l’incredibile durata: 78 minuti. Meno di Biancaneve.

Ultime notizie su Film in live-action

Tutto su Film in live-action →