Rick Baker: la leggenda degli effetti speciali annuncia il suo ritiro

Rick Baker annuncia il suo ritiro, il mondo degli effetti speciali perde un’icona.

Per chi come il sottoscritto è cresciuto a pane, horror ed effetti speciali non poteva esserci notizia più triste del ritiro di Rick Baker dall’attività cinematografica, un pensionamento che segna la fine di un’era iniziata nel lontano 1982 con l’incredibile trasformazione in tempo reale creata per la comedy horror Un lupo mannaro americano a Londra che valse a Baker il primo di 7 premi Oscar su ben 11 nomination.

Rick Baker che ha curato anche il trucco di Michael Jackson zombie nel celeberrimo video “Thriller” del 1983 è considerato l’erede della leggenda degli effetti speciali Jack Pierce (creatore del make-up per le icone horror Universal l’Uomo lupo, la mummia e il mostro di Frankenstein).

Il guru del make-up e degli effetti speciali ha annunciato alla stazione radio KPCC (via EW) che sta andando in pensione dopo decenni di lavoro e un patrimonio immenso regalato all’immaginario cinematografico. Parlando alla radio Baker ha citato il mutevole ambiente di lavoro come una delle principali ragioni del suo fare un passo indietro:

Ho pensato fosse il momento giusto, ho 64 anni e il business è pazzesco in questo momento. Mi piace fare le cose per bene e invece vogliono farlo in modo economico e veloce. Questo non è quello che voglio fare, quindi ho solo deciso che è sostanzialmente il momento di uscire di scena.

Con l’avvento della CG e il suo continuo abuso puntato al risparmio a scapito di qualità e realismo, l’incredibile lavoro “artigianale” di Baker inclusa l’animatronica potrebbe essere considerato obsoleto da qualche incompetente, ma il suo lavoro nel recente remake Wolfman che miscelava CG e make-up tradizionale ha ampiamente dimostrato che il trucco speciale nell’ambito del cinema fantastico e horror è insostituibile, e vedere uno dei più grandi truccatori che ha aperto la strada al mondo degli effetti speciali negli anni ’80 e ’90 uscire di scena in questo modo e con queste motivazioni trasmette una grande tristezza.

Baker oltre ad aver segnato una tappa fondamentale nel make-up speciale con Un lupo mannaro americano a Londra ha dimostrato anche una grande versatilità in ambito fantastico portando tra l’altro alla vita Il Grinch del Dr. Seuss e creando un’orda di incredibili e bizzarri alieni per tutti e tre i film della serie Men in Black.

Baker parlando del suo lavoro sul live-action Maleficent e del massiccio utilizzo di CG nel film Disney ha detto: “praticamente avrei potuto farlo in un garage”. Men in Black 3 è stata l’ultima volta a cui a Baker è stato permesso di dare sfogo alla sua creatività e ad una manualità figlia di anni di studio, ricerca e sperimentazione.

Il ritiro di Baker arriva sulla scia di un’asta per alcuni dei suoi lavori e ora l’iniziativa diventa ancora più importante per chi considera il lavoro di Baker un’arte. Mentre ci sono artisti come Greg Nicotero che continuano a fare un’impressionante lavoro pratico sul piccolo schermo con The Walking Dead, il make-up tradizionale e l’animatronica stanno di fatto diventando una forma d’arte perduta e con Baker essenzialmente costretto a lasciare il business, abbiamo senza alcun dubbio perso un’icona.

 

 

Filmografia & Premi

Slok (Schlock), regia di John Landis, (1973)
Star Wars, regia di George Lucas (1977) – truccatore: seconda unità
Fury (The Fury), regia di Brian De Palma (1978) – effetti speciali
Un lupo mannaro americano a Londra (An American Werewolf in London), regia di John Landis (1981)
Videodrome, regia di David Cronenberg (1983)
Greystoke – La leggenda di Tarzan, il signore delle scimmie (Greystoke: The Legend of Tarzan, Lord of the Apes), regia di Hugh Hudson (1984)
Bigfoot e i suoi amici (Harry and the Hendersons), regia di William Dear (1987)
Il principe cerca moglie (Coming to America), regia di John Landis (1988)
Gorilla nella nebbia (Gorillas in the Mist: The Story of Dian Fossey), regia di Michael Apted (1988)
Le avventure di Rocketeer (The Rocketeer), regia di Joe Johnston (1991)
Wolf – La belva è fuori (Wolf), regia di Mike Nichols (1994)
Ed Wood, regia di Tim Burton (1994)
Batman Forever, regia di Joel Schumacher (1995)
Il professore matto (The Nutty Professor), regia di Tom Shadyac (1996)
Sospesi nel tempo (The Frighteners), regia di Peter Jackson (1996)
Fuga da Los Angeles (Escape from L.A.), regia di John Carpenter (1996)
Men in Black, regia di Barry Sonnenfeld (1997)
Il grande Joe (Mighty Joe Young), regia di Ron Underwood (1998)
Life, regia di Ted Demme (1999)
La famiglia del professore matto (Nutty Professor II: The Klumps), regia di Peter Segal (2000)
Il Grinch (How the Grinch Stole Christmas), regia di Ron Howard (2000)
Il pianeta delle scimmie (Planet of the Apes), regia di Tim Burton (2001)
Men in Black II, regia di Barry Sonnenfeld (2002)
The Ring, regia di Gore Verbinski (2002)
Hellboy, regia di Guillermo del Toro (2004)
The Ring 2, regia di Hideo Nakata (2005)
X-Men: Conflitto finale (X-Men: The Last Stand), regia di Brett Ratner (2006)
Cambia la tua vita con un click (Click), regia di Frank Coraci (2006)
Norbit, regia di Brian Robbins (2007)
Wolfman, regia di Joe Johnston (2010)
Men in Black 3, regia di Barry Sonnenfeld (2012)
The Strain – serie TV, 1 episodio (2014)

1978
Nomination Saturn Award per il miglior trucco insieme a Stuart Freeborn per Guerre stellari (Star Wars)
1979
Saturn Award per il miglior trucco insieme a William Tuttle per Fury (The Fury)
1981
Nomination Saturn Award per il miglior trucco insieme a Rob Bottin per L’ululato (The Howling)
1982
Oscar al miglior trucco per Un lupo mannaro americano a Londra (An American Werewolf in London)
Saturn Award per il miglior trucco per Un lupo mannaro americano a Londra (An American Werewolf in London)
1985
Nomination Oscar al miglior trucco insieme a Paul Engelen per Greystoke – La leggenda di Tarzan, il signore delle scimmie (Greystoke: The Legend of Tarzan, Lord of the Apes)
BAFTA al miglior trucco insieme a Paul Engelen, Peter Frampton e Joan Hills per Greystoke – La leggenda di Tarzan, il signore delle scimmie (Greystoke: The Legend of Tarzan, Lord of the Apes)
1988
Oscar al miglior trucco per Bigfoot e i suoi amici (Harry and the Hendersons)
Nomination Saturn Award per il miglior trucco per Bigfoot e i suoi amici (Harry and the Hendersons)
1989
Nomination Oscar al miglior trucco per Il principe cerca moglie (Coming to America)
1991
Nomination Saturn Award per i migliori effetti speciali insieme a Ken Pepiot e Dennis Michelson per Gremlins 2 – La nuova stirpe (Gremlins 2: The New Batch)
1995
Oscar al miglior trucco insieme a Ve Neill e Yolanda Toussieng per Ed Wood
1997
Oscar al miglior trucco insieme a David LeRoy Anderson per Il professore matto (The Nutty Professor)
1998
Oscar al miglior trucco insieme a David LeRoy Anderson per Men in Black
Nomination BAFTA ai migliori effetti speciali insieme a Eric Brevig, Rob Coleman e Peter Chesney per Men in Black
Nomination Saturn Award per i migliori effetti speciali insieme a Eric Brevig, Peter Chesney, Rob Coleman per Men in Black
1999
Nomination Oscar ai migliori effetti speciali insieme a Hoyt Yeatman, Allen Hall e Jim Mitchell per Il grande Joe (Mighty Joe Young)
Nomination Saturn Award per i migliori effetti speciali insieme a Hoyt Yeatman, Allen Hall e Jim Mitchell per Il grande Joe (Mighty Joe Young)
2000
Nomination Oscar al miglior trucco per Life (Coming to America)
2001
Oscar al miglior trucco insieme a Gail Ryan per Il Grinch (Dr. Seuss’ How the Grinch Stole Christmas)
2008
Nomination Oscar al miglior trucco insieme a Kazuhiro Tsuji per Norbit
2011
Oscar al miglior trucco insieme a Dave Elsey per Wolfman (The Wolfman)