Star Wars spin-off: Josh Trank spiega perché ha rinunciato

Dopo una ridda di voci il regista Josh Trank spiega la difficile decisione di lasciare la regia del secondo spin-off di Star Wars.

Josh Trank spiega il vero motivo per cui ha lasciato il secondo spin-off di Star Wars.

Il regista Josh Trank ha commentato le voci che circolano insistenti su un suo licenziamento da parte di Lucasfilm  dallo spin-off di Star Wars.

Nessuno di questi fatti sono veri e i fatti che potevano in parte esseri veri sono stati frutto di manipolazioni maliziosamente sbagliate. Voglio fare qualcosa di originale dopo questo perché ho vissuto sotto il giudizio pubblico, come avete visto, per gli ultimi quattro anni della mia vita. E non è salutare per me in questo momento della mia vita. Io voglio fare qualcosa che non sia sotto i riflettori. Ho un ottimo rapporto con tutti alla Lucasfilm e con (il vicepresidente di Lucasfilm) Kiri Hart. E tutti hanno capito perché tutta questa esperienza per me è stata psicologicamente molto dura. All’inizio avevo pensato “non dirò niente e alla fine la cosa si sgonfierà da sola”,  ma sono rimasto scioccato perchè in questo modo ho dato modo alla gente di alzare i loro forconi, sapevo che la mia scelta stava per essere messa in discussione e che avrebbe innescato scetticismo sul motivo per cui ho lasciato Star Wars. E’ stato molto difficile. E’ stata la decisione più difficile che abbia mai dovuto prendere nella mia vita.

 

Disney e LucasFilm devono ancora annunciare una sostituzione per lo spin-off di Star Wars, che dovrebbe arrivare nei cinema nel 2018.

Fonte | The Los Angeles Time

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Star Wars

Tutto su Star Wars →