• Film

Se “Up” della Pixar fosse un horror (video)

Il classico d’animazione “Up” della Pixar diventa un horror grazie ad un ingegnoso mash-up video.

Ricordate il gioiellino d’animazione Up prodotto dalla Pixar nel 2009? Pare che tutte le edificanti qualità in esso contenute possano essere facilmente stravolte alterando il contesto di ciò che abbiamo visto e amato su schermo. Il film così riletto e montato diventa un credibile racconto del rapimento di un bambino con annesso un oscuro e terrifcante viaggio.

In questo video pubblicato su YouTube dagli artisti del mashup CineMash questa rilettura cupa e angosciante del capolavoro Pixar funziona in maniera egregia. I momenti di apertura che mostrano il solitario e malinconico Carl Fredricksen seduto sulla sua poltrona in un contesto normale evocherebbero tristezza e rimpianto, ma con solo un leggero cambiamento di tono, su schermo si dipana il piano di un sinistro anziano ordito per intrappolare un giovane e ingenuo boyscout.

In effetti questo è ciò che accade quando Russell si presenta alla porta, cercando di guadagnare un distintivo di merito facendo la buona azione di aiutare gli anziani. Tuttavia è chiaro dalla musica inquietante che suona in sottofondo che l’unica cosa che sta per guadagnarsi il piccolo è un grave trauma emotivo che lo accompagnerà per tutta la vita, sempre se è abbastanza fortunato da sopravvivere.

Da quel bussare alla porta il mashup decolla e intraprende la sua deriva che porta il racconto originale fuori contesto, grazie ad un montaggio brillante e ad un dialogo aggiunto ad hoc che identifica Carl come un anziano sociopatico con una casa volante in cui “una volta dentro, non c’è via d’uscita”.

A seguire vi rinfreschiamo la memoria con un altro mash-up di qualche tempo fa che ha mostrato la notevole malleabilità del classico Pixar con il video “Come sarebbe UP diretto da Michael Bay?”, la risposta la trovate a seguire.