• Film

Stasera in tv: “La contessa di Hong Kong” su Rete 4

Rete 4 stasera propone “La Contessa di Hong Kong”, commedia del 1967 diretta da Charlie Chaplin e interpretata da Marlon Brando e Sophia Loren.

 

Cast e personaggi

Marlon Brando: Ogden Mears
Sophia Loren: Natasha Alexandroff
Sydney Chaplin: Harvey Crothers
Tippi Hedren: Martha Mears
Patrick Cargill: Hudson
Margaret Rutherford: Miss Gaulswallow
Michael Medwin: John Felix
Oliver Johnston: Clark
John Paul: capitano
Ray Marlowe: l’Americano
Jackie Dee: Taxi Girl
Maureen Russel: contessa
Jenny Bridge: contessa
Angela Pringle: baronessa
Dilys Laye: commessa
Bill Nagy: Crawford
Peter Bartlett: Steward
Angela Scoular: ragazzina della buona società
Carol Cleveland: infermiera
Cecil Cheng: tassista
Francis Dux: capocameriere
Lee Lowe: elettricista
Leonard Trolley: commissario di bordo
Burnell Tucker: impiegato Al Bureau
Charlie Chaplin: vecchio steward
Victoria Chaplin: ragazza

Doppiatori italiani

Giuseppe Rinaldi: Ogden Mears
Rita Savagnone: Natasha Alexandroff
Sergio Graziani: Harvey Crothers
Rosetta Calavetta: Martha Mears
Oreste Lionello: Hudson
Lydia Simoneschi: Miss Gaulswallow
Lauro Gazzolo: Clark
Carlo Romano: vecchio steward

 

La trama

Durante uno scalo al porto di Hong Kong il ricco diplomatico statunitense Ogden Mears (Marlon Brando) conosce la contessa Natasha Alexandroff (Sophia Loren). Una volta lasciata Hong Kong il diplomatico trova un clandestino nascosto nella sua cabina, è la contessa Romanoff che vuole fuggire negli Stati Uniti ad ogni costo.

Ogden nonostante le difficoltà decide di aiutarla e tra i due scoccherà la scintilla. Una volta raggiunte le Hawaii Ogden deve incontrare sua moglie quindi decide di far sbarcare la contessa, ma innamorato perdutamente della donna Ogden lascia tutto per seguirla.

 

Curiosità

Stasera in tv su Rete 4 La contessa di Hong Kong con Marlon Brando e Sophia Loren (5)

  • Il film è scritto, diretto e prodotto da Charlie Chaplin.
  • Girato nove anni dopo Un re a New York, è l’ultimo film di Chaplin e anche l’unico a colori.
  • Mentre Marlon Brando aveva sempre molto ammirato il lavoro di Charlie Chaplin e guardato a lui come “probabilmente l’uomo più talentuoso che il cinema abbia mai prodotto”, le due superstar non si sono amate molto durante le riprese. Nella sua autobiografia Brando ha descritto Chaplin come “probabilmente l’uomo più sadico che avessi mai incontrato”, Chaplin, da parte sua ha detto che lavorare con Brando era semplicemente “impossibile”.
  • Nel 1967 alla prima del film a Londra il proiezionista dimenticò di togliere una speciale lente sferica servita per la proiezione precedente con il risultato di avere su schermo un’immagine sferica distorta. Molti critici hanno subito dato la colpa alle tecniche di regia di uno “stanco” Charlie Chaplin. Questo non era ovviamente il caso, ma il film non ebbe il successo sperato e Chaplin entrò in una profonda depressione.
  • L’unico lungometraggio di Charlie Chaplin ad essere stato finanziato da una major, la Universal. Inoltre si tratta del film più costoso del regista e attore con un budget di 2 milioni di dollari (alcune fonti parlano addirittura di 3 milioni e mezzo).
  • Sophia Loren e Marlon Brando non andavano d’accordo sul set. Durante le riprese di una scena d’amore Brando ha commentato: “Lo sai che hai dei peli neri dentro le narici?
  • Questo è stato l’ultimo film di Charlie Chaplin anche se nel suo libro di mermorie dei primi anni ’70, “My Life in Pictures”, cita l’intenzione di girare un film intitolato “The Freak”, interpretato da sua figlia, Victoria Chaplin. Il film non venne mai realizzato, ma esistono foto delle prove costumi.
  • Il cast include Sydney Earle Chaplin, terzo figlio di Chaplin.
  • Charlie Chaplin voleva Cary Grant o Rex Harrison per il ruolo del protagonista maschile.
  • E’ tra i film preferiti di Jack Nicholson e il regista François Truffaut lo considera uno dei migliori lavori di Chaplin.
  • Charlie Chaplin recita nel film in un cameo in cui interpreta un vecchio steward. Dal momento che quasi tutti i personaggi che interpretò nei suoi film prima del 1940 non sono stati identificati per nome, era opportuno che anche il suo ultimo personaggio non avesse nome.
  • Durante le riprese nel 1966 in Inghilterra presso i Pinewood Studios, Charlie Chaplin allora settantasettenne stava passeggiando all’esterno dei teatri di posa per discutere alcune idee, quando il suo piede finì in una grata e Chaplin si ruppe la caviglia. E’ stato il primo infortunio grave avuto dall’attore nella sua lunga carriera.
  • All’epoca delle riprese un nuovo virus influenzale aveva colpito Londra e sia Charlie Chaplin che Marlon Brando ne furono colpiti.
  • Originariamente Charlie Chaplin aveva concepito l’idea per questo film 30 anni prima, si intitolava “Stowaway” e doveva avere come protagonista la sua moglie di allora Paulette Goddard.
  • Norma Foster, Penelope Horner e Juliette Harmer sono state tutte prese in considerazione per il ruolo della ragazzina della buona società.
  • Il ruolo di Ogden Mears è stato offerto a Rex Harrison, che rifiutò. Marlon Brando allora prese il ruolo e trascorse gran parte del film a scontrarsi con Charlie Chaplin.
  • Il film è stato ridotto di circa 15 minuti dal suo debutto. In un’intervista Charlie Chaplin ha detto di non amare la versione abbreviata (che è la versione attualmente disponibile in home video e DVD) e che preferiva quella più lunga.
  • Patrick Cargill è stato lanciato come Hudson solo dopo che un certo numero di grandi nomi del Regno Unito avevano rifiutato il ruolo.

 

 

 

La colonna sonora

Stasera in tv su Rete 4 La contessa di Hong Kong con Marlon Brando e Sophia Loren (6)

  • Le musiche originali del film sono di Charlie Chaplin.Petula Clark ha avuto un grande successo con il brano “This is My Song”, un adattamento di un brano musicale che Charlie Chaplin aveva scritto per questo film. Chaplin ha detto di non amare molto la versione della Clark che ha raggiunto il primo posto nelle classifiche inglesi. Pochi mesi più tardi Harry Secombe ne ha cantato un’altra versione piazzatassi al secondo posto in Gran Bretagna.
  • Chaplin voleva solo Al Jolson per registrare la canzone della colonna sonora “This Is My Song” e non sentì ragioni fino a quando non gli mostrarono una foto della tomba di Jolson morto nel 1950. La canzone con testi di Chaplin molto vecchio stile si è rivelata difficile da registrare, con Petula Clark molto riluttante e Harry Secombe che scoppiò a ridere quando cercò di intonare le parole.

 

Stasera in tv su Rete 4 La contessa di Hong Kong con Marlon Brando e Sophia Loren (1)TRACK LISTINGS

1. A Countess From Hong Kong: My Star
2. A Countess From Hong Kong: This Is My Song
3. A Countess From Hong Kong: The Ambassador Retires
4. A Countess From Hong Kong: Crossing The Dance Floor
5. A Countess From Hong Kong: The Three Ladies
6. A Countess From Hong Kong: Perdue
7. A Countess From Hong Kong: The Deb Shakes
8. A Countess From Hong Kong: Chamber Music
9. A Countess From Hong Kong: Taxi Waltz / A Countless From Hong Kong
10. A Countess From Hong Kong: Change Partners
11. A Countess From Hong Kong: Bonjour Madame
12. A Countess From Hong Kong: Hudson Goes To Bed / The Ill Fitting Dress
13. A Countess From Hong Kong: The Countess Sleeps
14. A Countess From Hong Kong: Gypsy Caprice
15. A Countess From Hong Kong: A Countess From Hong Kong
16. A Countess From Hong Kong: My Star / Tango Natasha