• Film

Blood and Champagne, James Mangold riporta in vita Ingrid Bergman

Il regista di Wolverine per la storia d’amore tra Ingrid Bergman e il fotografo di guerra Robert Capa

Non solo Wolverine 3. Nell’attesa di tornare al cinema per chiudere la trilogia X-Men interamente dedicata a Logan, James Mangold ha messo in cascina un altro progetto molto interessante. Il regista di Quel treno per Yuma e Walk the Line dirigerà un adattamento cinematografico di ‘Seducing Ingrid Bergman‘, libro scritto da Chris Greenhalgh che ruota attorno ad una storia d’amore tra la diva delle dive e il fotografo di guerra Robert Capa. Il tutto al termine della Seconda Guerra Mondiale, a Parigi. Ambientato nel 1945, il film ripercorrerà quei tumultuosi anni dell’attrice, pochi anni dopo finita nello ‘scandalo’ della relazione con il regista Roberto Rossellini.

Intitolata Blood and Champagne, la pellicola è stata sceneggiata da Arash Amel, autore dell’orrendo Grace di Monaco, con Mangold co-sceneggiatore. Per Mangold questo progetto è diventato fattibile dopo lo slittamento delle riprese a tempo indeterminato di The Deep Blue Good-By, adattamento cinematografico del romanzo di Travis McGee. A bloccare tutto un infortunio del protagonista Christian Bale.

Dopo Wolverine, in uscita l’anno prossimo, il regista potrà riportare vita la Bergman, tornando a quella storia d’amore già incrociata in passato con Kate & Leopald. Per Ingrid, nata 100 anni fa e un mese fa omaggiata dal Festival di Cannes con tanto di poster ufficiale dell’edizione 2015, un ritorno importante sul grande schermo. Anche se a questo punto sorge un’unica domanda: a quale attrice di oggi far interpretare una Bergman 30enne, all’epoca già diva di Hollywood e premio Oscar per Assassinio sull’Orient Express?

seducing-ingrid-bergman-penguin-uk-pb.jpg

Fonte: Collider