Terminator Genisys, J.K. Simmons ha firmato per i sequel - ma si faranno?

Due i sequel previsti per Terminator Genisys. Ma se il film non sbancherà i botteghini il franchise potrebbe definitivamente morire

jk-simmons-burn-after-reading.jpg

Se in Italia arriverà il prossimo 9 luglio, Terminator: Genisys è già uscito nei cinema d'America, perdendo clamorosamente il primo scontro diretto con Magic Mike XXL, primo al box office del mercoledì. Costato 155 milioni di dollari, spese promozionali escluse, il 5° capitolo dell'infinito franchise fantascientifico è stato incredibilmente stroncato dalla critica a stelle e strisce, con un misero 27% di recensioni positive su Rotten. Nessun capitolo della saga era stato così tanto 'bocciato'. Persino Terminator Salvation arrivò al 30%. Ecco perché bisognerà capire che 'tipo' di incassi porteranno a casa Alan Taylor ed Arnold Schwarzenegger prima di poter pensare ad un sesto capitolo.

Eppure c'è chi nel cast, vedi J.K. Simmons, ha già firmato per eventuali sequel.

"Mi è stato detto che il mio O'Brien sopravvive. Ho già firmato il contratto per i sequel perciò, se Dio vuole, ritornerò". "Ci sono molti modi in cui possiamo relazionarci con O'Brien e abbiamo già avuto delle discussioni con i produttori, perciò non so ancora quale direzione prenderemo, ma questo fa parte del divertimento. Il mio personaggio è l'unico uomo a sapere, nel 2017, che cosa accadrà in futuro. Nessuno gli crede, ma lui conosce la verità o comunque sta cominciando a comprendere il disegno completo. Perciò penso che nei sequel il livello di credibilità di O'Brien aumenterà".

I sequel. Al plurale. Terminator Genisys è infatti nato come primo capitolo di una nuova ipotetica trilogia, ma bisognerà fare i conti con il botteghino, prima di pensare ai successivi episodi. I 371,353,001 dollari finali di Terminator Salvation dovranno per forza di cosa essere superati, puntando a quella soglia minima di 450 milioni che garantirebbero un futuro. In caso contrario, per Arnold e compagnia, non ci sarà alcun ritorno.

Fonte: SlashFilm

  • shares
  • Mail