Samuel L. Jackson vorrebbe fare "Unbreakable 2"

Samuel L. Jackson spera di fare uscire dal manicomio il suo "Uomo di vetro" per un sequel di "Unbreakable".

Sono trascorsi 15 anni dall'uscita nelle sale di Unbreakable - Il predestinato e Samuel L. Jackson torna a far sentire la sua voce a sostegno di un potenziale sequel.

Anche se al momento non ci sono notizie di un qualche progetto in sviluppo, il regista M. Night Shyamalan continua a parlare della possibilità di realizzare un sequel e in una recente intervista con Entertainment Weekly, Jackson che ha interpretato la nemesi L'uomo di vetro (Mr. Glass) si è detto pronto a tornare.

L'Unbreakable di Shyamalan era un cupo e originale film di supereroi che in qualche modo anticipava il successivo periodo "cinecomic" in cui fumetti in live-action sono diventati di gran moda. A proposito del tornare a vestire i panni di Elijah Price, Samuel L. Jackson dopo l'esperienza in Kingsman: Secret Service sembra particolarmente entusiasta all'idea di tornare a fare il supercattivo:

La gente mi parla di questo film tutto il tempo e lo facciamo anche Night, Bruce e io. Mi piacerebbe molto uscire dal manicomio.

Unbreakable segue Bruce Willis nei panni di una guardia di sicurezza di nome David Dunn che si allontana da un incidente ferroviario che uccide quasi tutti i passeggeri solo per scoprire che è l'unico sopravvissuto e che ha poteri sovrumani. Elijah Price affetto da una rara malattia che rende le sue ossa fragili come cristallo diventa ossessionato da Dunn ed elabora una teoria sul fatto che Dunn sia "indistruttibile". Il film alla fine vede Price rinchiuso in un manicomio dopo aver accettato quello che crede sia il suo destino di supercattivo e nemesi di Dunn.

samuel-l-jackson-vorrebbe-fare-unbreakable-2.jpg

M. Night Shyamalan ha detto a Entertainment Weekly di non essere sicuro del destino di Unbreakable 2, ma in una precedente intervista aveva lasciato intendere che uno serie televisiva o uno spettacolo teatrale potrebbero essere valide alternative. Il regista ritiene che ora vi sia più interesse sul titolo con l'avvento e il successo negli ulitmi 15 anni dei film live-action con supereroi.

A seguire potete visionare una clip con un'intervista al comico Patton Oswalt (Agents of S.H.I.E.L.D.) che tempo fa propose non solo un sequel, ma una trilogia in piena regola. Oswalt fa notare che i ritagli di giornale visti nel film originale lasciano intendere che altri 'Unbreakables' esistono e che Dunn dovrebbe reclutarli per creare la propria Justice League.

 

 

Fonte: Movieweb

  • shares
  • Mail