Star Wars, Mark Hamill difende Amy Schumer dopo le polemiche sulla cover GQ

Amy Schumer versione porno Leila su GQ. Disney e LucasFilm non apprezzano

ckhoop5ueaag3xi.png

In casa Disney non devono avere gran senso dell'umorismo. Pochi giorni fa l'ultimo numero di GQ ha infatti scatenato non poche polemiche a causa della protagonista Amy Schumer. Agghindata come la Principessa Leila, la comica è comparsa in copertina mentre ciuccia il dito meccanico del droide C3P0, per poi lasciarsi andare ad altri doppi sensi sessuali all'interno del magazine con scatti che vedono coinvolti anche R2D2 e una spada laser formato dildo.

Su Twitter, come detto, è arrivata la dura 'scomunica' da parte dell'account ufficiale di Star Wars:

"Lucasfilm & Disney non approvano e non possono tollerare un simile ed inappropriato uso dei propri personaggi".

Poche parole per abbattere un servizio fotografico che ha fatto il giro del mondo, strappando non poche risate anche ai fan di Guerre Stellari. E non solo. Mark Hamill, mitico Luke Skywalker, ha infatti cinguettato il suo simpatico 'assenso'.

"Mi sono emozionato quando ho visto le foto di Amy Schumer su GQ, pensavo fosse entrata nel cast dell'ottavo episodio! Sarebbe stata una fortuna".

Candidata agli Emmy 2015 grazie alla serie Inside Amy Schumer, l'attrice è appena uscita nei cinema d'America con la commedia Universal Un disastro di ragazza, in arrivo a metà settembre negli States. Per la Schumer, neanche a dirlo, questa ridicola polemica per una copertina ha fatto solo e soltanto che bene in termini prettamente pubblicitari. Che l'ironia sia con voi, care Disney & LucasFilm.

ckepsm6ucaa8_ad.jpg
amy-1.png




  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: