Venezia 2015: confermate le tre Giurie internazionali della Mostra

Ufficializzate le tre Giurie rispettivamente del Concorso, Orizzonti e Premio Luigi De Laurentiis per la miglior opera prima della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia numero 72. Non solo Alfonso Cuarón, bensì altri registi di respiro mondiale quali membri della Giuria che assegnerà il prossimo Leone d'Oro

lido_sg.jpg

Una Giuria di livello, stando quantomeno al curriculum dei suoi membri, quella relativa alla settantaduesima edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Oltre al già confermato Alfonso Cuarón in qualità di Presidente, altri quattro registi, due attrici ed uno scrittore/sceneggiatore. Cinque uomini e tre donne, sotto l'egida del regista messicano. Nomi, come già accennato, di rilievo, parte dei quali hanno riscosso riconoscimenti internazionali proprio nel corso del 2015.

Pawel Pawlikowski, Oscar al miglior film straniero per Ida proprio nel corso dell'ultima premiazione dell'Academy; Hou Hsiao-hsien, miglior regia al recente Festival di Cannes per il sontuoso The Assassin; Francesco Munzi, che dopo la partecipazione alla Mostra dello scorso anno, ha fatto incetta di premi agli ultimi David di Donatello col suo Anime nere. Meno recente, ma non da buttare, la Palma d'Oro 2014, per anni inseguita dal regista turco Nuri Bilge Ceylan e finalmente ottenuta con Il regno d'inverno. Ma poi Lynne Ramsay, regista britannica il cui ultimo film, …e ora parliamo di Kevin, era presente a Cannes nel 2011. Due attrici, Diane Kruger ed Elizabeth Banks, quest'ultima apparsa sui nostri radar ultimamente grazie al tenero Love & Mercy, da noi visto alla Berlinale.

Ma le personalità conosciute, passate dal Lido proprio di recente, non mancano pure in Orizzonti, Giuria presieduta da Jonathan Demme: la regista di Le dernier coup de marteau, uno dei film migliori della scorsa edizione, ovvero Alix Delaporte, è infatti uno dei membri. Per quanto riguarda il premio Luigi De Laurentiis per la miglior opera prima, è Saverio Costanzo a tenere alta la bandiera dell'edizione 2014, dato che il regista italiano era presente con Hungry Hearts, vincitore di entrambe le Coppe Volpi. Di seguito le tre Giurie al completo, corredate dai premi che verranno assegnati.

Concorso

Le personalità chiamate a fare parte della Giuria del Concorso di Venezia 72, oltre al presidente, il regista Alfonso Cuarón, sono:

· lo scrittore, sceneggiatore e regista francese Emmanuel Carrère, autore, tra le sue celebri opere di narrativa, dei bestseller Limonov (2011) e Il regno (2015)

· il regista turco Nuri Bilge Ceylan, Palma d’oro a Cannes nel 2014 con Kiş uykusu (Il regno d’inverno)

· il regista polacco Pawel Pawlikowski, autore di Ida, premio Oscar per il miglior film straniero 2015

· il regista italiano Francesco Munzi, in concorso alla 71. Mostra di Venezia 2014 con Anime nere, acclamato dalla critica e vincitore di 9 David di Donatello 2015

· il regista taiwanese Hou Hsiao-hsien, Leone d’oro a Venezia 1989 con Città dolente, e in concorso a Cannes 2015 con Nie Yinniang (The Assassin), premiato per la regia

· l’attrice tedesca Diane Kruger, interprete, tra i molti suoi ruoli internazionali, del personaggio di Bridget von Hammersmark in Bastardi senza gloria (2009) di Tarantino

· la regista e sceneggiatrice britannica Lynne Ramsay, acclamata dalla critica e nominata ai Golden Globe e ai Bafta per il film …e ora parliamo di Kevin (2011)

· l’attrice e regista statunitense Elizabeth Banks, interprete delle saghe di Spiderman e Hunger Games ed esordiente nella regia con la commedia di successo Pitch Perfect 2

La Giuria di Venezia 72 assegnerà ai lungometraggi in Concorso i seguenti premi ufficiali:

- Leone d'Oro per il miglior film
- Leone d’Argento per la migliore regia
- Gran Premio della Giuria
- Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile
- Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile
- Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergenti
- Premio per la migliore sceneggiatura
- Premio Speciale della Giuria

Orizzonti

La Giuria internazionale della sezione Orizzonti, oltre al presidente, il regista statunitense Jonathan Demme, è composta da:

· la regista e sceneggiatrice francese Alix Delaporte, in concorso a Venezia nel 2014 con Le dernier coup de marteau, con cui Romain Paul vince il Premio "Marcello Mastroianni"

· l’attrice spagnola Paz Vega, salita alla ribalta internazionale nel 2001 con Lucia y el sexo di Julio Medem, grazie al quale ottiene il premio Goya come miglior attrice esordiente

· il regista di Hong Kong Fruit Chan, due volte in concorso a Venezia, con Durian Durian (2000) e Hollywood, Hong Kong (2001). Nel 2014 ha diretto il thriller-action The Midnight After, presentato al Festival di Berlino

· l’attrice italiana Anita Caprioli, interprete, tra i molti suoi ruoli di successo, di Immaturi (2011) e di Corpo celeste (2011) di Alice Rohrwacher

La Giuria di Orizzonti assegnerà - senza possibilità di ex-aequo – i seguenti premi: Premio Orizzonti per il miglior film, Premio Orizzonti per la migliore regia, Premio Speciale della Giuria Orizzonti, Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile o femminile, Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio.

Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”- Leone del Futuro

La Giuria internazionale del Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”- Leone del Futuro, oltre al presidente, il regista italiano Saverio Costanzo, è composta da:

· il produttore di Hong Kong Roger Garcia, direttore esecutivo dell’Hong Kong International Film Festival dal 2010 e pioniere della diffusione del cinema asiatico nel mondo

· la critica e storica del cinema francese Natacha Laurent, direttrice della Cinémathèque de Toulouse per 10 anni fino a giugno 2015, esperta di cinema russo e sovietico

· il regista statunitense Charles Burnett, uno dei maggiori cineasti indipendenti Usa, autore del cult To Sleep with Anger (1990), vincitore di tre Indipendent Spirit Awards

· la giornalista messicana Daniela Michel, fondatrice e direttrice dal 2003 del Morelia Film Festival, principale trampolino di lancio per i giovani cineasti messicani

La Giuria assegnerà senza possibilità di ex aequo, tra tutte le opere prime di lungometraggio nelle diverse sezioni competitive della Mostra (Selezione ufficiale e Sezioni Autonome e Parallele), il Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”, e un premio di 100.000 USD, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, che sarà suddiviso in parti uguali tra il regista e il produttore.

  • shares
  • Mail