Arrivano i Sister, Jacques Audiard debutta in lingua inglese con un western interpretato da John C. Reilly

John C. Reilly star del nuovo film di Jacques Audiard, Palma d'Oro a Cannes 2015

arrivano-i-sister-jacques-audiard-debutta-in-lingua-inglese-con-un-western-interpretato-da-john-c-reilly.jpg

Palma d'Oro al Festival di Cannes per per Dheepan, Grand Prix Speciale della Giuria per Il profeta e Prix du scénario per Un héros très discret, Jacques Audiard farà presto il suo debutto in lingua inglese con l'adattamento cinematografico di Arrivano i Sister, romanzo del 2011 dello scrittore canadese Patrick DeWitt. Ad annunciarlo alla radio Rtl lo stesso regista francese. Un western a tinte thriller che avrà come protagonista John C. Reilly.

Edito in Italia da Neri Pozza, il romanzo è ambientato nel Far West del 1851. Tra le illustri dimore di Oregon City svetta la grande villa di un uomo potente dai tanti intrallazzi e dalle altrettante preoccupazioni. È noto come il Commodore poiché nessuno conosce il suo vero nome e, nella sua dimora, dispensa le istruzioni per i "lavoretti" dei suoi sicari prediletti: Charlie ed Eli Sister, fratelli di sangue e di crimine. L'ultimo "lavoretto" riguarda un tipo bislacco, un cercatore d'oro chiamato Hermann Kermit Warm. Calvo, barba rossa incolta, il ventre strabordante di una donna incinta, Warm passa ore e ore nei saloon di San Francisco, pagando il whisky con polvere d'oro e dilettandosi con la stramba lettura di libri di scienza e di matematica. Il compito dei fratelli Sister è chiaro: trovare Warm e accopparlo, a mo' di monito per chiunque si azzardi a fare quello che Warm ha osato: derubare un uomo potente. Ma l'incarico questa volta non è dei più facili. Warm sarà pure un tipo bizzarro, ma gira armato di una piccola Colt appesa a una fascia legata in vita e ha tutta l'aria di voler difendere a tutti i costi il suo soggiorno in questo mondo. La strada per Sacramento, poi, dove il cercatore ha la sua miniera, è lunga e per niente agevole. Avverando i timori di Eli, il viaggio dei Sister si rivela una vera e propria odissea. Lungo il sentiero per la California i due fratelli passano da una peripezia all'altra incontrando un sedicente dentista, una tisica tenutaria di saloon e una quantità di altri personaggi tra i più folli delle terre di frontiera.

Il libro di Patrick DeWitt ha ricevuto numerosi riconoscimenti in Canada, oltre ad essere stato finalista per il Man Booker Prize. Audiard ha detto a RTL che i temi del film sono simili a quelle della sua ultima fatica, Dheepan, presentata in anteprima al Festival di Cannes e vinctrice della Palma d'Oro.

Fonte: HollywoodReporter

  • shares
  • Mail