Film italiani, novità: iniziate le riprese de La sindrome di Antonio e Perfetti Sconosciuti

Sono partiti i set del primo film di Claudio Rossi Massimi e della nuova commedia di Paolo Genovese.

paolo-genovese.jpg

La sindrome di Antonio: sono iniziate in questi giorni le riprese del primo lungometraggio scritto e diretto dal regista e autore radiotelevisivo Claudio Rossi Massimi. La commedia, tratta dall'omonimo del regista, è girata tra Italia e Grecia e ha come protagonisti due giovani attori, Biagio Iacovelli e Queralt Del Greco, al loro debutto sul grande schermo. Al loro fianco troviamo Giorgio Albertazzi, Remo Girone e Antonio Catania, con la partecipazione di Mingo De Pasquale. La trama: il 18 settembre del 1970 il ventenne Antonio (Biagio Iacovelli) parte da Roma con la Fiat 500 di sua madre per raggiungere Atene. La sua non è una semplice vacanza: Antonio ha il mito di Platone ed è convinto o almeno spera, che in Grecia troverà la caverna delle ombre, il luogo oltre il quale abita la conoscenza narrato dal filosofo greco. Certo che “per capire fino in fondo un uomo e le sue idee bisogna assolutamente recarsi nei luoghi dove quell’uomo e quelle idee hanno avuto origine”; Antonio intraprende così un viaggio di formazione, che lo condurrà anche a conoscere meglio se stesso, scoprendo una realtà a lui ancora sconosciuta ed incontrando personaggi dalle storie complesse e misteriose come Vassilis (Antonio Catania), il proprietario della locanda in cui alloggia Klingsor (Giorgio Albertazzi), il pittore silente che dipinge quadri e guardando il mare attende il ritorno della sua compagna scomparsa. In Grecia Antonio troverà anche l’amore, condividendo con Maria (Queralt Del Greco) un’avventura che resterà indimenticabile. Eppure Maria, come gli confiderà dopo tanti anni il suo amico Gino (Remo Girone, che è anche la voce narrante del film), è tutt’altro che una semplice studentessa.

Perfetti sconosciuti: sono iniziate a Roma (in un appartamento nel cuore dei Parioli) le riprese del nuovo film ideato e diretto da Paolo Genovese, scritto dal regista insieme a Filippo Bologna, Paolo Costella, Paola Mammini e Rolando Ravello, interpretato da Giuseppe Battiston, Anna Foglietta, Marco Giallini, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher, Kasia Smutniak. Le riprese dureranno 6 settimane e saranno girate tutte nella Capitale. Il film, una brillante commedia sull’amicizia, sull’amore e sul tradimento, che porterà quattro coppie di amici a confrontarsi e a scoprire di essere “Perfetti sconosciuti”, sarà distribuito da Medusa il prossimo inverno. La sinossi: Ognuno di noi ha tre vite: una pubblica, una privata ed una segreta. Un tempo quella segreta era ben protetta nell’archivio della nostra memoria, oggi nelle nostre sim. Cosa succederebbe se quella minuscola schedina si mettesse a parlare?.

  • shares
  • Mail