Tra cielo e Terra - Circling the Sun, diventerà cinema la vita di Beryl Markham

Tra cielo e Terra - Circling the Sun di Paula McLain diventerà lungometraggio cinematografico

circling-the-sun-a-novel.jpg

La Imperative Entertainment porterà in sala l'adattamento cinematografico di Circling the Sun, best seller di Paula McLain edito in Italia da Neri Pozza con il titolo Tra cielo e terra. Uscito lo scorso 28 luglio negli States e centrato sulla vita dell'aviatrice Beryl Markham, il libro è subito balzato tra i primi posti delle chart editoriali del New York Times, Publishers Weekly e USA Today.

La storia è ambientata nel 1904. I Clutterbuck lasciano l'Inghilterra e, navigando per settemila miglia fino al porto di Mombasa, raggiungono Nairobi, e da lì la "terra imperiale" che Charles Clutterbuck ha comprato a buon prezzo. La terra si riduce a seicento ettari di macchia incolta e a tre capanne esposte alle intemperie. Data la vicinanza all'equatore, non esiste il crepuscolo. Il giorno diventa notte nel giro di pochi minuti. In lontananza si sentono gli elefanti farsi strada nella boscaglia. I serpenti vibrano nelle tane. Due anni dopo, quando la macchia incolta ha quasi le sembianze di una fattoria di allevamento di cavalli, Clara, la moglie di Charles, compra un biglietto di ritorno per l'Inghilterra per sé e per Dickie, il figlio maggiore di cagionevole salute. L'Africa è troppo dura per lei, dice. Alla stazione di Nairobi bacia la piccola Beryl, rimasta sola col padre, e la esorta a essere forte. Beryl cresce libera nell'Africa indomita e selvaggia. A volte, quando è buio pesto, sguscia da una finestra aperta per raggiungere il suo amico Kibii, un ragazzino kipsigi. Intorno a un falò basso e scoppiettante ascolta i racconti della tribù e sogna di diventare anche lei un giovane guerriero. Un giorno, a casa degli Elkington, una magnifica dimora che dà su chilometri e chilometri di boscaglia africana, Paddy, il leone che scorrazza libero per casa, l'azzanna a una coscia, subito sopra il ginocchio, e poi molla la presa, come se gli fosse chiaro che non è "destinata a lui".

Beryl Markham, morta nel 1986, fu la prima donna a volare in solitaria attraverso l'Atlantico da est a ovest. Un'icona femminile pronta a sbarcare in sala come avvenuto nel 2009 con il biopic dedicato ad un'altra pioniera dell'aviazione femminile: Amelia Earhart, interpretata dalla due volte Premio Oscar Hilary Swank. Quattro anni fa la McClain scrisse un altro best seller, Una moglie a Parigi, resoconto romanzato del matrimonio tra Ernest Hemingway a Hadley Richardson.

Fonte: HollywoodReporter

  • shares
  • Mail