Stasera in tv su Rai 1: "Passione sinistra" con Alessandro Preziosi e Valentina Lodovini

Rai 1 stasera propone "Passione sinistra", commedia del 2013 diretta da Marco Ponti (Santa Maradona) e interpretata da Geppi Cucciari, Alessandro Preziosi, Valentina Lodovini e Eva Riccobono.

 

Cast e personaggi


Valentina Lodovini: Nina
Vinicio Marchioni: Bernardo
Alessandro Preziosi: Giulio
Eva Riccobono: Simonetta
Geppi Cucciari: Martina
Jurij Ferrini: Serge
Glen Blackhall: Andrea Splendore
Rosabell Laurenti Sellers: Angelica
Valentina Beotti: Presentatrice Feltrinelli
Mao: barista
Marco Travaglio: se stesso (cameo)

 

La trama


stasera-in-tv-su-rai-1-passione-sinistra-con-alessandro-preziosi-2.jpg

Nina è cresciuta a pane e politica. Idealista, integralista e decisamente di sinistra, crede in quello che fa ed è convinta del fatto che si possa lottare per un mondo migliore. Vive con Bernardo, giovane intellettuale e scrittore di imminente - ma non ancora conclamato - successo: uno destinato a fare la giovane promessa per tutta la vita. Niente di più diverso da Giulio, erede di una famiglia di industriali, che più arrogante e qualunquista non si può. Uno che l'idea del mondo migliore non lo sfiora neppure. Non a caso è fidanzato con Simonetta, una simpatica biondezza che ogni tanto inciampa persino sui congiuntivi. Ma Nina e Giulio casualmente si incontrano. Ed è odio a prima vista. Esattamente il tipo di uomo che lei disprezza, che ha sempre disprezzato. Esattamente il tipo di donna che lui ignora, che ha sempre ignorato. Mondi diversi, pensieri diversi, ideali (o non ideali) diversi, se non fosse che il confine fra odio e amore è molto labile e basta poco a ridisegnare la geometria sentimentale di due coppie apparentemente solide. Perché quando la passione li travolge, sembra che ogni presunta certezza venga distrutta ed ogni differenza azzerata. Ma è proprio vero che in amore niente regole? Nina e Giulio non lo sanno, ma di certo non si fermeranno prima di scoprirlo.

 

Note di regia


stasera-in-tv-su-rai-1-passione-sinistra-con-alessandro-preziosi-1.jpg

A seguire un commento al film del regista Marco Ponti che per la sua sceneggiatura si è liberamente ispirato al romanzo "Una passione sinistra" di Chiara Gamberale.

Quando ho iniziato a scrivere “Passione Sinistra”, estate 2011, mi sembrava evidente che il sistema politico dei partiti e la dualità/tifoseria destra contro sinistra fossero in pieno crepuscolo… certo, a vedere il film oggi, a elezioni concluse e a dibattito ancora aperto mi fa un certo effetto.

Il punto di partenza della storia, e parliamo della trama appunto politica (quella romantica, seppur fortemente intrecciata con questa, è altrettanto rilevante), è il punto di rottura della polarizzazione tutta italiana tra destra e sinistra. Due estremi che col tempo sono diventati – più che due scelte di vita, di partito o ideologiche – due tipi di tifoserie in eterno contrasto. Poca comprensione per le scelte dell’altro, poca energia per tentare di cambiare davvero le cose.

La nostra ambizione era quindi quella di raccontare con affetto e leggerezza un’umanità che vive intorno a noi mostrando in scena due personaggi un po’ prigionieri di un vecchio schema mentale e di provocare un loro incontro-scontro attraverso i meccanismi della commedia romantica. La collisione tra passione politica e passione amorosa diventa così il propellente per generare qualcosa che si spera possa essere un’Italia nuova, meno bloccata, meno prigioniera di luoghi comuni e incapacità di agire.

“Passione sinistra” cerca di essere un film sulle potenzialità dell’Italia, sulla realtà che il presente può generare, vuole raccontare il nostro Paese nella fiducia in un paese che possa avere un futuro, con uno sguardo che non giudica, uno sguardo selettivo – per individuare pregi e difetti – trasversale e non “buonista”. E credo che la cara vecchia commedia sia lo strumento che può farlo al meglio. (Marco Ponti)

 

La colonna sonora


stasera-in-tv-su-rai-1-passione-sinistra-con-alessandro-preziosi-3.jpg

- Le musiche originali del film sono di Gigi Meroni. Trasferitosi a vent’anni da Como negli States, dove si è diplomato al Conservatorio di Boston, Meroni attualmente realizza colonne sonore per produzioni americane, sua la sigla iniziale della popolarissima serie animata Scooby Doo e quella di What’s New Scooby Doo? (scritte con Rick Dickerson).

- La colonna sonora include anche i seguenti brani: "Destra Sinistra" cover del brano di Giorgio Gaber interpretata da Marco Mengoni; "Two" dei Motel Connection; "The Final Countdown" tangheggiante cover del brano degli Europe interpretata da Chiara Galiazzo e infine "Giugno" dei valdostani L’Orage.

 

Destra Sinistra - Marco Mengoni:

Two - Motel Connection:

The Final Countdown - Chiara Galiazzo:

Giugno - L’Orage:

 

Clip e video


stasera-in-tv-su-rai-1-passione-sinistra-con-alessandro-preziosi-4.jpg

  • shares
  • Mail