Stasera in tv: "Iron Man 3" su Rai 2

Rai 2 stasera propone "Iron Man 3", film con supereroi del 2013 diretto da Shane Black e interpretato da Robert Downey Jr, Gwyneth Paltrow, Guy Pearce, Ben Kingsley e Rebecca Hall.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Robert Downey Jr.: Tony Stark/Iron Man
Gwyneth Paltrow: Virginia "Pepper" Potts
Don Cheadle: James "Rhodey" Rhodes/Iron Patriot
Guy Pearce: Aldrich Killian
Ben Kingsley: Trevor Slattery/Mandarino
Jon Favreau: Harold "Happy" Hogan
Rebecca Hall: Maya Hansen
Shaun Toub: Ho Yinsen
Mark Ruffalo: Bruce Banner

Doppiatori originali

Paul Bettany: J.A.R.V.I.S.

Doppiatori italiani

Angelo Maggi: Tony Stark/Iron Man
Francesca Fiorentini: Virginia "Pepper" Potts
Fabrizio Vidale: James "Rhodey" Rhodes/Iron Patriot
Francesco Prando: Aldrich Killian
Stefano De Sando: Trevor Slattery/Mandarino
Enrico Chirico: Harold "Happy" Hogan
Selvaggia Quattrini: Maya Hansen
Riccardo Scarafoni: Eric Savin
Graziella Polesinanti: Mrs. Davis
Arturo Valli: Harley
Max Pezzali: Jack Taggert
Letizia Scifoni: Ellen Brandt
Gianni Giuliano: Presidente Ellis
Paolo Marchese: Vicepresidente Rodriguez
Sergio Lucchetti: Ho Yinsen
Riccardo Rossi: Bruce Banner
Nino D'Agata: J.A.R.V.I.S.

 

La trama


stasera-in-tv-su-rai-2-iron-man-3-con-robert-downey-jr-6.jpg

 

Iron Man 3 vede l'egocentrico e brillante industriale Tony Stark/Iron Man (Robert Downey Jr.) combattere contro un nemico senza limiti. Quando Stark vedrà il suo mondo personale distrutto per mano del suo nemico, intraprenderà una missione di vendetta alla ricerca dei responsabili. Si tratterà di un’impresa che metterà a dura prova il suo coraggio in ogni momento. Con le spalle al muro, Stark dovrà sopravvivere senza la tecnologia da lui creata, fidandosi solo del proprio ingegno e istinto per proteggere le persone che ama. Mentre trova tutte le forze per reagire, Stark trova la risposta alla domanda che lo ha sempre segretamente perseguitato: è l’uomo che fa l’armatura o è l’armatura a fare l’uomo?

 

Il nostro commento


stasera-in-tv-su-rai-2-iron-man-3-con-robert-downey-jr-5.jpg

 

Iron Man 3 rispetta l'intero repertorio di meraviglie hi-tech che hanno fatto la fortuna dei cinecomic Marvel, quindi il divertimento è assicurato e in questo caso per tutta la famiglia in un furbo formato "Disney". Quello che però non si riesce proprio a mandar giù è lo scempio fatto con la nemesi Il Mandarino, ridotta ad una macchietta che non fa onore al suo iconico background di supercattivo, insomma era meglio non inserirlo nella trama se lo si doveva trattare in questo modo, da parte di Marvel una leggerezza davvero incomprensibile.

 

 

Curiosità


stasera-in-tv-su-rai-2-iron-man-3-con-robert-downey-jr-2.jpg

  • Iron Man 3 è il settimo film dell'Universo Cinematografico Marvel. La sceneggiatura del film, scritta da Shane Black e Drew Pearce, è ispirata al fumetto "Extremis" di Warren Ellis.

  • L'idea che il programma televisivo preferito di Happy Hogan fosse Downton Abbey è stato su suggerimento di Jon Favreau, che in realtà è un grande fan della serie britannica.

  • Verso l'inizio del film si vede Tony Stark colpire un Mook Jong (un manichino di legno per Wing Chun). Robert Downey Jr. si è allenato nel Wing Chun per diversi anni sotto la guida del Sifu Eric Oram e ha utilizzato gli insegnamenti appresi anche nel film Sherlock Holmes.

  • Il primo montaggio era di 3 ore e 15 minuti. Il montaggio finale è stato di 1 ora e 59 minuti.

  • Robert Downey Jr. ha suggerito che Gwyneth Paltrow avesse alcune scene d'azione e Kevin Feige ha approvato: "Siamo annoiati dalla damigella in pericolo e a volte abbiamo bisogno che il nostro eroe sia abbastanza disperato nella lotta da avere bisogno di un supporto e in questo caso durante il film ci si pone la domanda 'E' Pepper in pericolo o è lei il salvatore?'".

  • L'anello al mignolo destro del Mandarino è lo stesso portato da Raza nel primo film di Iron Man.

  • Il Mandarino porta un tatuaggio sulla nuca con lo scudo di Capitan America con al centro il simbolo anarchico "A" invece di una stella.

  • Questo è il primo film della serie a non essere diretto da Jon Favreau, che ha rifiutato l'offerta di girare Iron Man 3 per dirigere Magic Kingdom e Jersey Boys (2014). In seguito Favreau ha ammesso che non dirigere il film gli ha permesso di divertirsi di più con il suo personaggio Happy Hogan: "ero un nonno orgoglioso che non deve più cambiare i pannolini, ma arriva a giocare con il bambino".

  • Il film è stato originariamente preventivato con un budget di 140 milioni di dollari, ma dopo che The Avengers è diventato un enorme successo, Marvel Studios e Disney hanno aumentato il budget fino a 200 milioni per permettere a Shane Black di fare il miglior film possibile.

  • Il primo giorno che Robert Downey Jr. e Sir Ben Kingsley si sono incontrati sul set, hanno scattato una foto insieme da inviare al regista e comune amico Lord Richard Attenborough.

  • Il film è stato pesantemente modificato per il pubblico cinese, la modifica cinese ha incluso scene aggiuntive con il personaggio del Dr. Wu e la sua assistente (interpretati dalle star cinesi Xueqi Wang e Fan Bingbing).

  • Nei fumetti Iron Patriot era uno pseudonimo usato dalla nemesi di Spider-Man, il Green Goblin / Norman Osborn. In questo film è invece War Machine con un'armatura che ricorda Captain America.

  • Il personaggio del presidente degli Stati Uniti Ellis in questo film è il nome dell'autore di fumetti Warren Ellis che ha scritto la serie "Extremis", un'influenza primaria per la trama di Iron Man 3.

  • Questo è il primo film di Iron Man a non includere Nick Fury, Phil Coulson o qualsiasi membro dello SHIELD. Il Database SHIELD è menzionato da JARVIS quando Tony cerca informazioni sul Mandarino.

  • I cattivi minori si vedono nel film si basano su personaggi Marvel che hano un background nei fumetti molto diverso rispetto a ciò che si vede nel film: Savin (James Badge Dale) si basa su Eric Savin, alias Coldblood, in origine un assassino cyborg che non era legato ad un particolare fumetto Marvel / Brandt (Stephanie Szostak) si basa su Ellen Brandt, l'ex moglie e villain di Man-Thing / Taggert (Ashley Hamilton) si basa su Jack Taggert, alias Firepower, che era afro-americano nei fumetti (non bianco come nel film) e disponeva di una tuta corazzata per combattere Iron Man.

  • Shane Black ha descritto il film come "un thriller alla Tom Clancy", con un'attenzione per un tipo cattivi che possono far parte del mondo reale.

  • A differenza di Iron Man (2008) e Iron Man 2 (2010), la Industrial Light & Magic non è stata coinvolta con gli effetti visivi del film che sono ad opera di Digital Domain e Weta Digital.

  • Originariamente il film doveva iniziare con un flashback della gioventù di Tony, altra idea considerata era di iniziare il film con Tony che atterrava in Tennessee e un altra vedeva Tony bonificare mine terrestri che riportavano il logo Stark come allusione al suo passaro di fabbricante di armi.

  • Nel film appare come da copione Stan Lee in cameo: il creatore di Iron Man interpreta il giudice di un concorso di bellezza.

  • I tatuaggi dei dragoni sul petto di Aldrich Killian (Guy Pearce) sono di un altro cattivo di Iron Man: Fin Fang Foom.

  • A.I.M. (Advanced Idea Mechanics) è l'organizzazione scientifica guidata da Aldrich Killian. Nei fumetti era una semplice organizzazione terroristica e la controparte malvagia dello SHIELD.

  • L'idea che il Mandarino fosse in realtà un fantoccio è stata di Drew Pearce e Shane Black.

  • L'ultima frase del film era stata originariamente scritta come "Io sono Tony Stark" per rispecchiare il finale del primo Iron Man, ma alla fine è stato cambiato in "Io sono Iron Man" per aggiungere maggior enfasi.

  • Aldrich Killian era un personaggio molto minore nei fumetti e il mistero del suo suicidio è ciò che porta a coinvolgere nella trama Iron Man ed Extremis. Nel film è stato aggiornato come la nemesi principale incorporando elementi del Mandarino (un imprenditore che impiega Extremis per i propri scopi) e Mallen (un terrorista che ha ingerito Extremis).

  • Il film costato 20 milioni di dollari ha superato nel mondo il miliardo e duecento milioni d'incasso.


La colonna sonora


stasera-in-tv-su-rai-2-iron-man-3-con-robert-downey-jr-4.jpg

  • La colonna sonora del film è suddivisa in due compilation. Nella prima ci sono le musiche originali con le 20 tracce composte per il film da Brian Tyler (John Rambo, I Mercenari 2, Fast and Furious 5), mentre nella seconda, dal titolo "Heroes Fall: Music Inspired by the Motion Picture", ci sono 12 hit tra cui brani di Imagine Dragons, 3OH!3, Neon Trees e Awolnation.


stasera-in-tv-su-rai-2-iron-man-3-con-robert-downey-jr-1.jpgLe musiche di Brian Tyler:

1. "Iron Man 3"
2. "War Machine"
3. "Attack on 10880 Malibu Point"
4. "Isolation"
5. "Dive Bombers"
6. "New Beginnings"
7. "Extremis"
8. "Stark"
9. "Leverage"
10. "The Mandarin"
11. "Heat and Iron"
12. "Misfire"
13. "Culmination"
14. "The Mechanic"
15. "Hot Pepper"
16. "Another Lesson from Mandy"
17. "Dr. Wu"
18. "Return"
19. "Battle Finale"
20. "Can You Dig It (Iron Man 3 Main Titles)"

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

stasera-in-tv-su-rai-2-iron-man-3-con-robert-downey-jr-1.jpgLe canzoni del film:

1. "Ready Aim Fire" - Imagine Dragons
2. "Some Kind of Joke" - Awolnation
3. "Some Kind of Monster" - Neon Trees
4. "American Blood" - Passion Pit
5. "No Time" - Rogue Wave
6. "One Minute More" - Capital Cities
7. "Back to the Start" - Mr Little Jeans
8. "Keep Moving" - Andrew Stockdale (from Wolfmother)
9. "Redemption" - Redlight King
10. "Big Bad Wolves" - Walk the Moon
11. "Bad Guy" - 3OH!3
12. "Let's Go All the Way" - The Wondergirls (featuring Ashley Hamilton and Robbie Williams)

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail