The Hateful Eight: la polizia di New York boicotta il western di Quentin Tarantino

La polizia di New York contro i film di Quentin Tarantino dopo la partecipazione del regista ad una protesta.

La presenza di Quentin Tarantino ad una manifestazione di protesta ha portato alla polizia di New York a boicottare i film del regista incluso l’imminente “The Hateful Eight”.

Durante il fine settimana, il regista Quentin Tarantino ha partecipato ad una manifestazione a lungo pianificata contro la brutalità della polizia di New York. Il discorso del regista durante la protesta ha portato il presidente del sindacato di polizia ad annunciare il boicottaggio dei suoi film, tra cui l’imminente western The Hateful Eight.

 

A seguire le parole di Tarantino pronunciate durante il discorso incriminato.

[quote layout=”big”]Quando vedo degli assassini non posso far finta di nulla…devo chiamare un omicidio un omicidio e devo chiamare assassini degli assassini. Sono un essere umano con una coscienza. Se penso che sia avvenuto un omicidio allora sento il bisogno di reagire e oppormi. Sono qui per dire che sono dalla parte delle vittime.[/quote]

 

Quentin Tarantino è una persona oltremodo schietta e non ha mai evitato di dire la sua opinione in altre occasioni e questa non è certo la prima volta che il regista rilascia dichiarazioni controverse.

 

the-hateful-eight-la-polizia-di-new-york-boicotta-il-western-di-quentin-tarantino.jpg

 

Fonte: Collider / EW