• Film

Deadpool: James Cameron e David Fincher hanno supportato il film

La sceneggiatura di “Deadpool” elogiata e supportata da James Cameron e David Fincher.

A quanto pare la sceneggiatura di Deadpool è così buona che due dei registi americani più apprezzati, James Cameron e David Fincher, hanno lottato al fianco degli sceneggiatori quando sembrava che la 20th Century Fox non avrebbe mai dato luce verde al progetto, in special modo nella sua versione vietata ai minori. A quanto pare parte del merito se il live-action Deadpool arriverà in sala va ai due registi e alle loro schiette parole di elogio che hanno certamente contribuito a convincere lo studio.

Hollywood è una vera giungla a livello produttivo e avere al fianco un paio di pesi massimi come James Cameron e David Fincher ha fatto senza dubbio la differenza. Gli sceneggiatori Paul Wernick e Rhett Reese hanno recentemente chattato con IGN come parte di una visita sul set di Deadpool rivelando che sia Cameron che Fincher hanno messo una buona parola per il progetto quando le cose stavano volgendo al peggio, questo perché hanno creduto fortemente nella storia raccontata. Parole confortanti che però vanno prese con le pinze visto che la scorsa estate James Cameron aveva elogiato anche Terminator Genisys prima della sua uscita e delle reazioni che ne sono seguite.

Wernick e Reese hanno speso più di sei anni a perfezionare la sceneggiatura, ci hanno lavorato nei ritagli di tempo mentre si occupavano di altri progetti. Per la maggior parte del tempo in cui hanno collaborato alla stesura, la sceneggiatura era lontana anni luce dall’essere approvata dallo studio e i due scrittori ci stavano lavorando per il solo fatto che entrambi amavano e credevano in questo bizzarro e piccolo cinecomic. Durante le numerose bozze che sono state realizzate c’era un continuo passare da un “PG 13” ad un “Rated-R”. La versione che finalmente ha ricevuto luce verde è stata fortunatamente quella “Rated-R” con un divieto ai minori di 17 anni se non accompagnati da un adulto.

Un cambiamento importante che si è verificato nello script è stato lo stile dei combattimenti. Nel corso del tempo i due scrittori hanno deciso di modificare ciò che avremmo visto su schermo, il che significava meno violenza armata. Ciò è avvenuto per volere del regista Tim Miller, che ha creduto che se ci fossero state troppe sparatorie ciò sarebbe andato a scapito dei combattimenti tipici dei film con supereroi.

IGN riporta anche qualche curiosità su Deadpool. Mentre parlavano con Ed Skrein, che interpreta il villain Ajax, hanno scoperto che non si sta parlando di un qualsiasi adattamento da un fumetto come ne abbiamo visti sinora, ma come è stato più volte ribadito in precedenza Deadpool aspira ad essere un film con supereroi come non ne sono mai stati realizzati.

Un’altra nota interessante è che la 20th Century Fox non ha mai detto a Ryan Reynolds che al film era stata data luce verde e che l’attore lo ha scoperto insieme ai fan quando lo studio ha annunciato una data di uscita per il film. Su questa strana esperienza l’attore ha commentato:

E’ stato il semaforo verde più strano che abbia mai visto perché non ci hanno detto nulla fino a che non hanno datato il film. C’era un po’ di attesa febbrile dopo che il filmato di prova era trapelato e ci è toccato aspettare come tutti gli altri e poi improvvisamente: “Oh guarda hanno datato Deadpool per febbraio 2016” e noi tutti ci siamo scambiati un’occhiata come per dire “Stiamo tutti per andare a fare un film o siamo appena stati tutti sommariamente licenziati”.

Al regista Tim Miller è stata comunicata l’approvazione dedlo studio circa 30 minuti prima che l’annuncio della data di uscita diventasse pubblico e questo solo perché Miller aveva un incontro riguardo al film con lo studio nel corso di quella giornata.

Deadpool debutta nei cinema il 12 febbraio 2016.

 

 

Fonte: IGN / Movieweb