Millennium, Quello che non uccide - Rooney Mara non molla Lisbeth Salander

Rooney Mara sarà ancora una volta Lisbeth Salander?

rooney-mara-millennium_650x478.jpg

Giorni fa vi abbiamo riportato la notizia di una possibile sostituzione in casa Sony per il sequel americano di Uomini che Odiano le Donne. La major vorrebbe infatti portare in sala l'ultimo capitolo della saga ideata da Stieg Larsson, Quello che non uccide. Millennium. Vol. 4, romanzo scritto ad inizio anno da David Lagercrantz. Una sostituzione non solo in cabina di regia, con David Fincher ufficialmente fuori dal progetto, ma anche in ambito 'attoriale'. Secondo quanto riportato la scorsa settimana dall'Hollywood Reporter, infatti, Rooney Mara verrà fatta fuori dalla produzione per lasciar probabilmente spazio alla lanciatissima Alicia Vikander, vista negli ultimi mesi con Ex Machina, Operazione UNCLE e The Danish Girl.

Peccato che la diretta interessata, ovvero la Mara attualmente nelle sale italiane con Pan, abbia negato via E! News qualsiasi sua 'fuga' dal franchise.

"Per quello che ne so lo girerò, a meno che qualcuno dica che non ne farò parte. E quindi potrei ancora farlo!".

Insomma, tutto è possibile a questo punto, con Steven Knight (Locke) autore della sceneggiatura e una Rooney, candidata agli Oscar grazie al ruolo della Salander, che non molla la presa sul personaggio. Tutto questo con la Sony che ha già speso una barca di soldi per l'adattamento de La ragazza che giocava con il fuoco, secondo capitolo della trilogia originale firmato Steven Zaillian. Chi quasi certamente abbandonerà la baracca, invece, è Daniel Craig, Mikael Blomkvist con Fincher e rumor alla mano troppo 'esoso' nelle sue richieste. Ulteriori smentite permettendo.

Fonte: Collider

  • shares
  • Mail