Golden Globe 2016, The Martian e Joy presentati come commedie - è polemica

E' giusto che The Martian di Scott concorra ai Golden Globe 2016 come commedia, al pari di Spy e di Un disastro di Ragazza?

10-film-sul-pianeta-marte-da-john-carter-a-the-martian-03.jpg

Che i Golden Globe siano diventati premi onestamente ridicoli lo andiamo dicendo da anni. Vengono votati da un misterioso gruppetto di critici cinematografici e ogni anno ne combinano di tutti i colori grazie alla divisione tra 'drama' e 'commedia' che di fatto raddoppia la quantità di pellicole candidabili. Ebbene la polemica è tornata ad investire i premi assegnati dall'Hollywood Foreign Press Association a causa di due titoli. Ovvero Joy di David O. Russell, attesissimo al varco dopo l'anno di pausa, e soprattutto The Martian - Sopravvissuto di Ridley Scott. Entrambi i film, udite udite, verranno presentati nella categoria 'miglior commedia'. Persino lo sci-fi Fox, ben felice di scappare dalla concorrenza 'drama' puntando così ad un trionfo che doppierebbe il successo ottenuto al box office.

Ma partiamo da Joy, co-sceneggiato da Annie Mumalo, madre de Le amiche della Sposa. Va detto che anche American Hustle e Il Lato Positivo vennero selezionati nella categoria Miglior Commedia, ma a giudicare dal trailer e dalla storia trattata, ovvero l'incredibile vita di Joy Mangano interpretata da Jennifer Lawrence, si credeva che O. Russell potesse in questo caso concorrere nella sezione 'drama'. Ma così non è stato.

A suscitare clamore e qualche brusio, però, è stata la decisione di considerate una 'commedia' The Martian di Scott. E' innegabile che lo script di Drew Goddard sorprenda perché anche molto divertente, ma da qui a farlo concorrere con musical e commedie 'reali', vedi Un disastro di ragazza di Judd Apatow e Spy di Paul Feig, è a dir poco scorretto. Secondo quanto riportato dal Los Angeles Time Sopravvissuto sarebbe riuscito ad entrare in questa categoria per un solo voto a favore, cosa che non è invece riuscita a Trumbo, bocciato e di fatto indirizzato verso la sezione drama.

Nel dubbio Paul Feig, via Twitter, ha commentato l'intera questione con un cinguettio tanto stringente quanto veritiero:

'Una commedia è quel film che ha come primo obiettivo quello di far ridere la gente. Se non è questo il principale obiettivo dei suoi realizzatori, non si tratta di una commedia'.

Punto. Le candidature ai Golden Globe 2016, lo ricordiamo, verranno annunciate il prossimo 10 dicembre, con la cerimonia di premiazione in diretta il 10 gennaio.

Fonte: Collider

  • shares
  • Mail