• Film

Tomb Raider, trovati regista e sceneggiatore del reboot

Il regista de l’Onda alla guida del nuovo Tomb Raider

Per mesi si è parlato di una ‘regista donna’, e invece alla fine Warner, MGM e GK Films hanno optato per un uomo. A dirigere il reboot di Tomb Raider sarà infatti il 42enne norvegese Roar Uthaug, regista dell’acclamato l’Onda. A sceneggiare il tutto, invece, spazio a Geneva Robertson-Dworet, da mesi al lavoro anche sullo script di Transformers 5. Ad ufficializzare la doppietta di giornata l’Hollywood Reporter.

Un’inattesa novità, quella di Uthaug, vista la short-list registica pubblicata mesi fa dal sito The Tracking Board. Un tempo si parlava di Kathryn Bigelow, prima e unica regista premio Oscar della storia; Catherine Hardwicke, ‘madre’ di Twilight; e Mimi Leder, vista all’opera con il televisivo The Leftovers. E invece a spuntarla è stato un norvegese, chiamato a rilanciare una saga conclusasi 12 anni fa con il pessimo capitolo due diretto da Jan DeBont e incapace di andare oltre i 157 milioni di dollari d’incasso worldwide. L’originale, diretto da Simon West e trainato da Angelina Jolie, ne incassò ben 274,703,340.

Nato nel 1996, il videogioco di Tomb Raider è da subito diventato come uno dei più famosi e amati su piazza. Un reboot della serie centrato sulle origini di Lara Croft è stato messo in commercio nel 2013, con oltre 5 milioni di copie vendute. Il gioco più recente, invece, si intitola Rise of the Tomb Raider ed è attualmente disponibile su Xbox e Xbox 360 One. Sconosciuti i tempi produttivi, ma certo è che sarebbe ‘piacevole’ festeggiare i 20 anni di vita della Croft anche in sala. Ma il 2016 è dietro l’angolo…

Fonte: AceShowBiz