Medaglia presidenziale della libertà per Barbra Streisand e Steven Spielberg

Barack Obama celebra e premia Barbra Streisand e Steven Spielberg

Barbra Streisand e Steven Spielberg sono tra i 17 americani che riceveranno la massima decorazione degli Stati Uniti direttamente dalle mani del Presidente Barack Obama. Stiamo parlando della Medaglia presidenziale della libertà, solitamente conferita a coloro che hanno dato:

[quote layout=”big”]
“un contributo meritorio speciale per la sicurezza o per gli interessi nazionali degli Stati Uniti, per la pace nel mondo, per la cultura o per altra significativa iniziativa pubblica o privata”.[/quote]

Cerimonia di premiazione che avverrà il prossimo 24 novembre. Tra i tanti altri destinari troviamo Gloria Estefan e suo marito, il produttore Emilio Estefan; i musicisti Itzhak Perlman e James Taylor; il matematico della NASA Katherine G. Johnson; la leggenda del baseball Willie Mays; i dipendenti pubblici Bonnie Carroll, Lee Hamilton, Willie Mays, Barbara Mikulski e William Ruckelshaus; onori postumi andranno al giocatore di baseball Yogi Berra; a Shirley Chisholm, prima donna afroamericana eletta al Congresso; a Billy Frank Jr. e Minoru Yasui, entrambi attivisti nell’ambito dei diritti. Impossibilitato a ricevere la medaglia assegnatagli lo scorso anno, tra i ‘premiati’ ci sarà anche il compositore Stephen Sondheim.

Steven Spielberg, 3 volte premio Oscar, e Barbra Streisand, due volte premio Oscar, si uniranno così ad una pattuglia cinematografica che comprende, tra i tanti (ma non molti), nomi come John Wayne, Meryl Streep, Marlene Dietrich, Walt Disney, Kirk Douglas, John Ford, Audrey Hepburn, Gregory Peck, Sidney Poitier e James Stewart. Queste le parole di Obama:

[quote layout=”big”]

“Sono lieto di premiare 17 americani con la maggiore onorificenza civile. Alcuni come esponenti pubblici ci hanno aiutato nelle sfide dei nostri tempi, altri come gli artisti ad ampliare la nostra immaginazione”. “Sono donne e uomini che hanno arricchito le nostre vite e ci hanno aiutato a definire la nostra esperienza come americani”. [/quote]

Fonte: AceShowBiz