• Film

Wacken 3D: trailer italiano del celebre festival heavy metal

Dal nord della Germania al cinema, passando per gli inferi e i palchi del più importante festival heavy metal al mondo

di cuttv

Evento speciale il 24 e 25 Novembre” provider=”youtube” image_url=”https://i.ytimg.com/vi/_Dd_svRkEzY/maxresdefault.jpg” thumb_maxres=”1″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=_Dd_svRkEzY” embed=”“]

Da 25 anni il Wacken Open Air richiama nel paesino tedesco che gli da il nome gli animi rock più ruvidi e ribelli, pronti a scatenarsi al ritmo con le performance incendiarie (talvolta in senso poco letterale) del firmamento dell’heavy metal e di gruppi che ne hanno scritto la storia, a partire dal metallo duro e raffinato dei Deep Purple .

4 giorni, 7 palchi, 120 band e qualcosa come 75.000 spettatori, per quello che è diventato il più importante festival heavy metal al mondo, pronto a festeggiare il suo primo quarto di secolo anche sul grande schermo, con WACKEN 3D e l’evento speciale che lo sta portando nelle nostre sale cinematografiche.

L’occasione di salire sul palco con i Deep Purple e il re dello shock rock Alice Cooper, di fare il coro a “Du Hast” dei Rammstein, mentre i fuochi d’artificio e centinaia di riflettori illuminano il cielo notturno e la folla accorsa per vibrare in sintonia con Motörhead, Henry Rollins, Annihilator, Trivium, Sabaton, Doro Pesch & Biff Byford, Anvil, Alpha Tiger, Ragnarok e Lamb of God tra i tanti.

Un viaggio in eventi speciali, registrazione dei concerti, i backstage e le interviste ai partecipanti, resa possibile dall’utilizzo di ben 18 telecamere 3D, coordinate dal pluripremiato regista Norbert Heitker, con la supervisione di Tomas Erhart e uno staff di 140 persone.

Dopo l’enorme successo di Metallica 3D, il documentario musicale prodotto da Jumpseat 3Dplus e Wüste Film ci riprova, distribuito al cinema da Lucky Red, martedì 24 e mercoledì 25 novembre 2015, ma insieme al trailer italiano vi lascio anche con qualche clip e curiosità.

Anthrax” provider=”youtube” image_url=”https://i.ytimg.com/vi/mcM3Nex58JE/maxresdefault.jpg” thumb_maxres=”1″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=mcM3Nex58JE” embed=”“]

2012: le prove generali al Wacken Open Air

Inizialmente i filmmaker pensavano di poter girare subito, durante il Wacken Open Air 2012. Con l’aiuto di finanziamenti privati, il produttore Tomas Erhart era riuscito infatti a mettere insieme 300.000 euro.

Ma durante la pre-produzione si era reso conto che gli ostacoli, in particolare quelli di ordine tecnico, erano proibitivi. «Girare un documentario in 3D è una sfida enorme -racconta- dato che il 3D, come tutte le innovazioni nelle tecniche di ripresa che lo hanno preceduto, è ancora troppo pesante, troppo costoso e troppo lento. E questo non necessariamente soddisfa le esigenze di uno stile documentaristico.»