G.I. Joe 3, Micronauts e Transformers 5, pioggia di sceneggiatori per la Paramount

I Micronauti e G.I. Joe 3 si dividono gli sceneggiatori utilizzati dalla Paramount per dar vita a Transformers 5

transformers-5-planned-for-2017-shared-universe-confirmed

Come scritto tempo fa, ad inizio 2015 la Paramount si è inventata una 'stanza della scrittura' in cui una dozzina di sceneggiatori hanno lavorato su prequel e sequel dei Transformers. A capitanarli il premio Oscar Akiva Goldsman. Tra i tanti nomi presenti Robert Kirkman, creatore di The Walking Dead; Jeff Pinkner, visto all'opera con Fringe e Lost; Zak Penn, padre dell'Incredibile Hulk, e Steven DeKnight, produttore esecutivo di Daredevil. Un 'conclave' che ha dato vita a Transformers 5 e al primo lungometraggio animato dedicato ai robottoni Hasbro.

Ebbene in casa Paramount hanno deciso di sfruttare ulteriormente quella 'stanza della scrittura' ampliandola a G.I. Joe 3 e al primo film dei Micronauts. In precedenza si era scritto che sarebbe stato Tom Wheeler ad occuparsi di quest'ultimo script, ora tornato d'attualità. Goldsman, che sembrava dovesse occuparsi dei Transformers 5, ha invece passato la palla ad Art Marcum e Matt Holloway, sceneggiatori di Iron Man, affiancati da Ken Nolan (Black Hawk Down). Quasi 4 i miliardi di dollari incassati dai 4 precedenti capitoli dei robottoni, mentre la 'saga' G.I. Joe ha rastrellato quasi 700 milioni di dollari.

Lanciato dalla società di giocattoli giapponese "Takara" nel 1974, i Micronauti sono poi apparsi in una serie a fumetti della Marvel nel 1979, tant'è che James Gunn provò ad inserirli ne I Guardiani della Galassia. Ma la Hasbro disse di no.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail