The Bourne Ultimatum sbanca il BoxOffice Usa!

Torna dopo una settimana di pausa l’analisi del BoxOffice di Cineblog. Semplicemente strepitoso è stato l’esordio di Jason Bourne al boxoffice statunitense! The Bourne Ultimatum, terzo capitolo della saga smemorata, in 3 giorni di programmazione ha portato a casa la bellezza di 70,181,000 dollari, con la super media per sala di 19,175 $. Probabilmente nessuno


Torna dopo una settimana di pausa l’analisi del BoxOffice di Cineblog.

Semplicemente strepitoso è stato l’esordio di Jason Bourne al boxoffice statunitense!
The Bourne Ultimatum, terzo capitolo della saga smemorata, in 3 giorni di programmazione ha portato a casa la bellezza di 70,181,000 dollari, con la super media per sala di 19,175 $.
Probabilmente nessuno si sarebbe mai aspettato un risultato simile, superiore di 50 milioni al primo capitolo e di ben 20 al secondo. Questo inoltre è stato il miglior weekend d’apertura di sempre per il mese d’agosto al boxoffice statunitense, battendo Rush Hour 2 che si fermò a 67 milioni. Dati che confermano ancora di più l’incredibile successo di Matt Damon nei panni di Bourne.

Scendono al secondo posto I Simpson, perdendo addirittura il 65% degli incassi, arrivati a toccare quota 129 milioni di dollari.
C’è da dire che un po tutti, compreso il sottoscritto, si erano fatti prendere dall’entusiasmo, sparando incassi folli al primo weekend di programmazione, che si è fermato la scorsa settimana a quota 70 milioni. In casa Fox son entusiasti del risultato, gli incassi stanno andando bene a detta di tutti, solo noi ci eravamo un pelo allargati, ma tant’è che il tetto dei 315,269,942 dollari incassati nel mondo è gia stato toccato, e Groening beve oramai champagne da una settimana!

Esordisce direttamente al terzo posto il cane pompiere Underdog, con 12,009,000 dollari e una media per sala pari a 3,985 $, si avvicina ai 100 milioni, arrivando ai 91, Io vi dichiaro Marito e Marito, mentre ai 79 milioni di dollari arriva HairSpray, acclamato oramai da critica e pubblico.
Tocca i 260 milioni di dollari, 770 nel mondo, Harry Potter e l’Ordine della Fenice, mentre i Transformers di Bay si avvicinano alla pazzesca soglia dei 300 milioni, raggiungendo i 296.

Esordiscono anche le Bratz, con 4 milioni di dollari e spiccioli, e El Cantante, con 3 milioni e spiccioli.
Prossima settimana altra carrellata di uscite importanti con il terzo capitolo di Rush Hour, in Usa sempre andato benissimo, e il nuovo fantasy Stardust.

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →