LAFCA Awards 2015, i vincitori: trionfo Spotlight

I critici di Los Angeles travolgono di premi Spotlight e Mad Max: Fury Road.

spotlight-screenshot.png

Giorno dopo giorno inizia a farsi sempre più 'chiara' la corsa agli Oscar del 2016. Dopo aver trionfato ai Gotham Independent Film Awards 2015, ai New York Film Critics Awards 2015 e ai Boston Film Critics Awards 2015, Spotlight di Tom McCarthy ha messo le mani anche sui premi assegnati ogni anno dalla Los Angeles Film Critics Association.

Miglior film e miglior sceneggiatura per il titolo di McCarthy, presentato fuori Concorso all'ultima Mostra del cinema di Venezia. Dietro di lui Mad Max: Fury Road, già eletto film dell'anno dai National Board of Review Awards 2015 e primatista nelle nomination ai Washington D.C. Area Film Critics Association Awards 2015. George Miller ha fatto suo il premio per la regia, battendo in volata Todd Haynes, oltre ai riconoscimenti per la scenografia e la fotografia. Sorpresa delle sorprese in campo animato con il successo di Anomalisa, meraviglia in stop-motion firmata Charlie Kaufman e Duke Johnson che è riuscita a battere il super favorito Inside Out della Pixar, mentre Amy è stato eletto miglior documentario.

Vittoria importante per Michael Fassbender con Steve Jobs e per la divina Charlotte Rampling di 45 anni, giustamente premiata dinanzi alla Saoirse Ronan di Brooklyn. Alicia Vikander e Michael Shannon sono stati invece eletti miglior attrice e attore non protagonisto per Ex Machina e 99 Case. Sorprendente soprattutto la vittoria di quest'ultimo dinanzi al bravissimo Mark Rylance de Il ponte delle Spie.

I premiati di quest'anno verranno celebrati il prossimo 9 gennaio, per dei premi assegnati ogni anno da circa 60 critici cinematografici di Los Angeles tra carta stampata e web.

Best Picture: "Spotlight"
Runner up: "Mad Max: Fury Road"

Best Director: George Miller, "Mad Max: Fury Road"
Runner up: Todd Haynes, "Carol"

Best Actress: Charlotte Rampling, "45 Years"
Runner up: Saoirse Ronan, "Brooklyn"

Best Actor: Michael Fassbender, "Steve Jobs"
Runner up: Geza Rohrig, "Son of Saul"

Best Screenplay: Josh Singer and Tom McCarthy, "Spotlight"
Runner up: Charlie Kaufman, "Anomalisa"

Best Foreign Language Film: "Son of Saul"
Runner up: "The Tribe"

Best Animation: "Anomalisa"
Runner up: "Inside Out (2015)"

Best Supporting Actress: Alicia Vikander, "Ex Machina"
Runner up: Kristen Stewart, "Clouds of Sils Maria"

Best Supporting Actor: Michael Shannon, "99 Homes"
Runner up: Mark Rylance, "Bridge of Spies"

Best Documentary: "Amy"
Runner up: "The Look of Silence"

Best Cinematography: John Seale, "Mad Max: Fury Road"
Runner up: Edward Lachman, "Carol"

Best Music Score: Carter Burwell, "Anomalisa" e "Carol"
Runner up: Ennio Morricone, "The Hateful Eight"

Best Production Design: Colin Gibson, "Mad Max: Fury Road"
Runner up: Judy Becker, "Carol"

Best Editing: Hank Corwin, "The Big Short"
Runner up: Margaret Sixel, "Mad Max: Fury Road"

New Generation Award: Ryan Coogler, "Creed"

Career Achievement: Anne V. Coates, film editor

Fonte: AceShowBiz

  • shares
  • Mail