Quentin Tarantino furioso con la Disney per la distribuzione di Star Wars 7

Quentin Tarantino furioso per una sala storica di Hollywood scippatagli dalla Disney.

Quentin Tarantino che si appresta a far uscire per Natale il suo The Hateful Eigh in 70 millimetri inveisce contro Disney durante un’intervista radiofonica ospite di Howard Stern, definendo i dirigenti della società vendicativi ed estorsori.

Quentin Tarantino avrebbe voluto tenere la premiere della versione 70 millimetri di The Hateful Eight nella storico Cinerama Dome di Hollywood, che si trova sulla Sunset Boulevard e che ora fa parte della catena Arclight Cinema, ma Star Wars: Episodio VII sta per essere proiettato su questo gigantesco schermo per tutte le festività. Di fronte a quello che il regista vede come una prepotenza, Tarantino accusa la Disney di aver praticato una vera e propria estorsione visto che si è rifiutata di rinunciare a quella particolare location.

Hanno trovato un modo per fregarmi.

La Weinstein Co. ha passato mesi a cercare di garantire che il Cinerama Dome presentasse The Hateful Eight in 70 millimetri e hanno sottolineato il fatto che Star Wars: Episodio VII, che debutta negli States con le anteprime oggi 17 dicembre, ha prenotato anche diversi cinema di punta come il TCL Chinese Theater dove Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza ha debuttato nel 1977, così come El Capitan Theater di proprietà della stessa Disney. Nonostante la notevole copertura per quella zona la Disney non ha mollato la presa.

Le parole di Quentin Tarantino su quelle che secondo lui sono presumibilmente pratiche sleali da parte della Disney nelle prenotazioni dei cinema.

E’ vendicativo, è sleale e si tratta di estorsione. E’ stata una pessima notizia che mi ha fatto infuriare.

Quentin Tarantino non intende dare la colpa ad Arclight Cinema. La catena ha cercato di mantenere The Hateful Eight in programmazione al Cinerama Dome, informando la Disney che avrebbero onorato il loro contratto proiettando l’ottavo film di Tarantino, ma a sua volta la Disney ha minacciato di ritirare Star Wars: Il Risveglio della Forza da tutte le sale Arclight che sarebbe equivalso a milioni di dollari in biglietti persi per la catena di cinema.

Addetti ai lavori sono pronti a testimoniare che non c’è mai stato un contratto firmato o accordo scritto e che era tutto un accordo verbale, come avviene di solito. Ora The Hateful Eight sarà costretto a debuttare in una sala diversa, ma sempre all’interno della catena Cinemaplex di Arclight che è stata dotata di un proiettore 70 millimetri. Tarantino potrà comunque fruire del Cinerama Dome per la premiere mondiale del suo The Hateful Eight.

Quentin Tarantino ha voluto far sapere che lui non è arrabbiato con Star Wars: Episodio VII o il regista JJ Abrams. In realtà ha detto: “Io amo JJ!” sottolineando che le sue parole erano indirizzate esclusivamente ai dirigenti della Disney.

Ho fatto un sacco di soldi per la società Disney. Per quanto mi riguarda lascerò che tutti i giornalisti che si occupano d’intrattenimento chiamino la Disney e chiedano loro un commento sulle loro pratiche estorsive.

Miramax che è stata di proprietà della Disney è responsabile della distribuzione di alcuni dei film più amati di Quentin Tarantino come i due Kill Bill e Pulp Fiction.

 

Fonte: Collider

I Video di Cineblog