Molly’s Game, Aaron Sorkin debutta alla regia

Sceneggiatore di The Social Network e Steve Jobs, Aaron Sorkin debutta in qualità di regista con la storia vera di Molly Bloom.

810qsgitt7l-_sl1500_-1.jpg

Vinto un Oscar grazie allo script di The Social Network e in odore di bis grazie alla sceneggiatura di Steve Jobs, Aaron Sorkin farà il suo esordio in qualità di regista con Molly's Game, adattamento cinematografico del libro di memorie di Molly Bloom, uscito nel 2014 e ancora inedito in Italia. Un'incredibile storia di 'coming-of-age' su una giovane ragazza che ha cavalcato una versione tutta sua del sogno americano.

Molly è una bimba che cresce in una piccola cittadina del Colorado, mentre i fratelli vincono medaglie su medaglie in quanto affermati sportivi. La ragazza vuol fare altrettanto, si impegna in qualità di atleta, fino a quando la voglia di trovare una vita senza limiti e regole prende il sopravvento. Una vita in cui non deve necessariamente misurarsi con qualcuno o qualcosa, dove poter diventare tutto quel che vuole. Ed è qui che la Bloom da' vita ad un'attività legata al gioco del poker. Tra i suoi clienti spaziano divi come Leonardo DiCaprio e Ben Affleck, politici e finanzieri così potenti da poter modificare i mercati e, con essi, il corso della storia. Molly, nel suo libro, descrive questo universo parallelo fatto di fascino, soldi e segretezza che l'ha messa a contatto con ricchi russi e mafiosi italiani, fino a quando non ha incontrato un avversario che non poteva superare in astuzia: il governo degli Stati Uniti.

Mark Gordon e Amy Pascal produrranno il tutto con la Sony Pictures. Aaron Sorkin, ovviamente, si occuperà anche dello script.

mollys-game-aaron-sorkin-debutta-alla-regia.jpg

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail