Oscar 2016: alcuni membri dell'Academy protestano contro i cambiamenti

Alcuni membri dell'Academy protestano contro i cambiamenti in arrivo e parlano di un'ulteriore discriminazione.

oscar-2016-alcuni-membri-dellacademy-protestano-contro-i-cambiamenti.jpg

Quello che doveva essere il momento clou della stagione delle premiazioni di Hollywood si è trasformato in una tempesta di polemiche quando gli Oscar 2016 hanno inavvertitamente aperto una discussione sulla diversità nel settore dello spettacolo. Ora come risultato imprevisto dei cambiamenti recentemente annunciati ai criteri di appartenenza per gli elettori Oscar, uno numero di membri votanti si è fatto avanti affermando che questa presunta soluzione presunto ha creato un altro tipo di discriminazione.

Lo sceneggiatore di "Mattatoio n. 5" Stephen Geller con altri membri del ramo scrittori dell'Academy hanno inviato una lettera aperta al presidente dell'Academy Cheryl Boone Isaacs. Nel contenuto di questa lettera, che è stato pubblicato nella sua interezza da Variety, Geller parla delle conseguenze gravi che produrranno le nuove modifiche che l'Academy of Motion Pictures Arts and Sciences ha proposto. Le modifiche a giudizio di Geller andranno contro una cosiddetta "Lista Grigia" di membri più anziani che verranno privati degli strumenti necessari a garantire loro lo status di elettori degli Oscar.

Le critiche di Stephen Geller si concentrano sulle nuove qualificazioni che richiedono un certo livello di attività al fine di mantenere il proprio status di voto agli Oscar, a meno che non si venga eletti o nominati per un premio, in questo modo gli elettori più anziani appaiono fortemente discriminati. Il che significa che invece di porre rimedio al problema della diversità nel voto sostenuto dall'Academy ora sembra che la tendenza si sia spostata a livello demografico.

Non si può negare che l'Academy of Motion Pictures Arts and Sciences potrebbe usare un gruppo più eterogeneo di elettori, ma questo non dovrebbe andare a discapito di altre fasce, anche se è innegabile che una tale scelta porterebbe ad un rinnovo dal punto di vista di età anagrafica nel bacino dei membri votanti dell'Academy.

Su entrambi i lati della discussione su di un punto si è tutti d'accordo, il corpo elettorale degli Oscar deve essere più diversificato. Tuttavia si deve fare in modo che ciò non vada a scapito degli attuali elettori dell'Academy. Con questo nuovo punto sollevato si allontana una soluzione ideale al problema della diversità degli Oscar e si apre un nuovo tavolo di discussione mentre la cerimonia di premiazione si avvicina, l'appuntamento è fissato al prossimo 28 febbraio.

 

Fonte: Cinemablend

 

  • shares
  • Mail