Oscar 2016, la diretta di Blogo – i vincitori

Sei ore di diretta in live-blogging su Cineblog. E’ la notte degli Oscar, bellezze.

  • 00:40

    finalmente ci siamo. E’ partito il red carpet degli Oscar a meno di due ore dal via alla cerimonia!

  • 00:42

    Un’88esima edizione, lo ricordiamo, che verrà presentata da Chris Rock, con commenti Sky firmati Gianni Canova, Francesco Castelnuovo e Denise Negri.

  • 00:44

    le due ‘esperte moda’ che stanno stroncando e applaudendo i vari look da tappeto rosso. Ma a loro, invece, chi le ha vestite?

  • 00:54

    settima volta nei panni di Rocky e grande favorito per la vittoria dell’Oscar come miglior attore non protagonista. In studio a Sky si celebra Sly Stallone, ad un passo dal meritato trionfo. ‘Il mito americano narrativo della riscossa’, dice Canova.

  • 00:56

    meravigliosa Naomi Watts sul tappeto rosso, tutta sbrilluccicante ed elegantissima. Due nomination in passato per lei, con 21 grammi e The Impossible.

  • 00:58

    più che un red carpet pare la stazione Termini all’ora di punta. C’è così tanta gente su quel tappeto rosso da far impallidire la metro capitolina

  • 00:59

    Olivia Wilide con marito (Jason Sudeikis) e collare diamantato. Mattatrice del super Vinyl HBO, è bellissima.

  • 01:01

    Alicia Vikander, sorpresa di stagione con The Danish Girl ed Ex-Machina, giallo canarino sul tappeto rosso. PAZZA.

  • 01:03

    9 anni dopo la candidatura per Espiazione, irriconoscibile Saoirse Ronan sul tappeto rosso. Abito color verde per lei in quanto ‘orgogliosa di essere irlandese’. Un orgoglio ostentato anche in sala con il commovente Brooklyn.

  • 01:14

    rosa vestita e con papà a traino, ecco arrivare Rooney Mara, per la 2° volta candidata agli Oscar grazie a Carol, film che le ha già fatto vincere Cannes 2015.

  • 01:17

    9 anni, è il momento del piccolo Jacob Tremblay, pazzesco co-protagonista del sorprendente Room. Abito scuro, mani in tasca ed after-party per il piccolo divo, che solitamente va a letto alle ore 20:00. Ma non questa sera.

  • 01:27

    abito vellutato e sudore a manetta per Eddie Redmayne, già vincitore lo scorso anno e in questo caso candidato per The Danish Girl. Al suo fianco la moglie Hannah Bagshawe, incinta.

  • 01:29

    ‘Tarantino è un autore importante. ANCHE bravo tecnicamente’. Ennio Morricone la mette piano in un’intervista Sky nei confronti di Quentin.

  • 01:35

    il ‘marziano’ Matt Damon con farfallino e scarpe rialzate. Ma la presentatrice ‘je magna’ comunque in testa.

  • 01:42

    Julianne Moore in ‘lutto’ un anno dopo il trionfo. Abito inspiegabilmente nero per la meravigliosa diva, vestita Chanel per l’occasione.

  • 01:48

    Look orrendo per la divina Cate Blanchett, tutta azzurra e ‘farfallosa’. A sfotterla persino la presentatrice, di solito ‘lecchina’ con la chiunque. Ma come non deriderla, dinanzi a simile vestito?

  • 01:49

    Sly Stallone e signora sul red carpet. Un Oscar in arrivo per il mitologico Rocky, con camicia nera abbinata al farfallino.

  • 01:55

    Lady Gaga versione meringa (con pantaloni). Possibile statuetta in arrivo per la miglior canzone per la popstar, già Golden Globe come miglior attrice per American Horror Story: Hotel.

  • 02:04

    e fu Leonardo DiCaprio. Eccolo qui, il divo più atteso degli Oscar 2016. Non dovesse vincere sarà caso internazionale. Roba da risoluzione ONU. Che si sappia.

  • 02:11

    Chris Evans sul tappeto rosso con la sorella, a dir poco eccitata per l’inattesa sfilata con intervista. Lui le da’ del maschiaccio. Lei ride. Contenti loro.

  • 02:20

    ex presentatrice ed ex vincitrice, Whoopi Goldberg c’è. Nessun boicottaggio da #OscarSoWhite per lei.

  • 02:21

    la più elegante nonché più bella di tutte. Charlize Theron. Furiosa in sala e meravigliosa agli Oscar.

  • 02:23

    8 minuti al via!

  • 02:30

    si parte. Con l’atteso monologo di Chris Rock prende finalmente vita l’88esima edizione degli Oscar!

  • 02:31

    grandissimo filmato iniziale sul cinema che abbiamo ammirato, amato e perché no, odiato in tutta la stagione passata

  • 02:32

    ‘Almeno 15 neri ho incontrato venendo qui sul palco. Eccoci qui agli Oscar, conosciuti anche come White Awards’ – si parte ironizzando sulla polemica ‘razzista’ da Academy

  • 02:33

    ‘Perché non esserci, perché non sarei dovuto venire. Già ci sono tanti neri disoccupati’. Ci ride sopra, Chris Rock.

  • 02:35

    ’50 anni fa nessuno protestava per le mancate candidature ai neri, perché avevamo altri problemi a cui pensare. Altre proposte da cavalcare’. La dura verità.

  • 02:36

    ‘Will, capisco che ti sei arrabbiato perché non ti hanno candidato. Ma non è neanche giusto che ti abbiano pagato 20 milioni per Wild Wilde West’. Colpito e affondato Smith.

  • 02:37

    Chris Rock risolve il problema. ‘Facciamo una categoria ad hoc per i neri’. Come le categorie uomo/donna.

  • 02:39

    ‘Noi vogliamo che vengano date le stesse possibilità agli attori di colore. E’ tutto qua. Leo, che è sempre qui, ha delle parti incredibili. Datele anche ai neri’. L’appello di Chris Rock.

  • 02:40

    13 minuti di monologo. Si parte con le statuette.

  • 02:42

    Emily Blunt e Charlize Theron presentano l’Oscar per la miglior sceneggiatura originale. Vincono Tom McCarthy e Josh Singer per Il caso Spotlight. Nessuna sorpresa!

  • 02:46

    ‘abbiamo fatto questo film per tutti i giornalisti’. Sentiti applausi per entrambi.

  • 02:47

    Ryan Gosling e Russell Crowe presentano l’Oscar per la miglior sceneggiatura non originale.

  • 02:49

    Vincono Adam McKay e Charles Randolph per La grande scommessa. Anche qui nessuna sorpresa. Colpaccio per il primo, per anni regista ‘demenziale’ ed ora con una statuetta sul comodino. Primi due Oscar ‘politici’.

  • 02:57

    si torna sulla polemica ‘OscarSoWhite’ con una sublime clip ironica che vede alcuni divi neri ‘invadere’ pellicole piene di bianchi. Goldberg a sorpresa in Joy e in The Martian. Si ride di gusto.

  • 02:59

    Sarah Silverman presenta la prima canzone in gara, cantata da Sam Smith. “Writing’s On The Wall”, by Spectre.

  • 03:03

    Sam tenta il colpaccio riuscito 3 anni fa ad Adele con la canzone portante di Skyfall. Riuscirà il cantante inglese a fare il bis made in 007?

  • 03:05

    Kerry Washington e Henry Cavill, bellissimi, presentano la clip di The Martian e La Grande Scommessa, candidati come miglior film

  • 03:06

    J.K. Simmons, un anno fa trionfatore, sul palco per presentare la miglior attrice non protagonista

  • 03:09

    vince Alicia Vikander per The Danish Girl! Prima statuetta alla prima nomination per la bravissima attrice svedese, sorpresa di stagione anche con Ex-Machina.

  • 03:17

    la divina Cate Blanchett presenta l’Oscar per i migliori costumi. Proprio lei che è stata ‘costretta’ ad indossare un abito azzurro che ha spaccato il web.

  • 03:18

    and the Oscar goes… Mad Max: Fury Road. Seconda statuetta per Jenny Beavan dopo Camera con vista. Look davvero rock per lei!

  • 03:20

    Tina Fey e Steve Carrell presentano l’Oscar per la miglior scenografia.

  • 03:21

    secondo Oscar di fila per Mad Max: Fury Road! Primo Oscar per Colin Gibson e Lisa Thompson.

  • 03:23

    Margo Robbie e Jared Leto presentano l’Oscar per il miglior trucco e parrucco. Si scherza con i parrucchini pubici di Magik Mike!

  • 03:24

    Terzo Oscar di fila per Mad Max: Fury Road che prende il largo! Statuetta per Lesley Vanderwal, Elka Wardeg e Damian Martin.

  • 03:25

    Benicio Del Toro e Jennifer Garner presentano altri due film in corsa per l’Oscar al miglior film, ovvero Revenant e Mad Max: Fury Road

  • 03:29

    sorpresa in sala, c’è la vera Joy e non solo. Anche il vero giornalista de Il Caso Spotlight. Cinema e realtà che si incontrano.

  • 03:34

    Rachel McAdams e Michael B. Jordan presentano l’Oscar per la miglior fotografia.

  • 03:36

    e l’Oscar va a… Emmanuel Lubezki per Revenant. Terza statuetta consecutiva per il leggendario direttore messicano. Nei due anni precedenti Oscar per Gravity e Birdman. Mai era successo nella storia degli Oscar che qualcuno riuscisse a vincere 3 Oscar di fila.

  • 03:38

    ed ecco arrivare l’Oscar per il miglior montaggio.

  • 03:39

    vince Margaret Sixel per Mad Mad: Fury Road! 4° statuetta per il film di George Miller, che vede così trionfare la moglie. 2700 tagli di montaggio. Mai Oscar più meritato.

  • 03:46

    Chris Evans e Chadwick Boseman presentano l’Oscar per il miglior montaggio sonoro. Clip di presentazione pazzesca.

  • 03:47

    Trionfa Mad Max: Fury Road! E sono 5 statuette! Premiati Mark A. Mangini e David White.

  • 03:48

    sempre Chris Evans e Chadwick Boseman presentano l’Oscar per il miglior sonoro.

  • 03:49

    e vince ancora Mad Max: Fury Road! Incredibile. Oscar per Chris Jenkins, Gregg Rudloff e Ben Osmo. Il sesto per il film di Miller.

  • 03:52

    Andy Serkis, chi se non lui, presenta l’Oscar per i migliori effetti speciali.

  • 03:55

    Ex-Machina! Prima vera sorpresa della serata!! Oscar a Mark Williams Ardington, Sara Bennett, Paul Norris e Andrew Whitehurst.

  • 03:58

    applausi in sala, arrivano sul palco i robot di Star Wars!! BB-8, R2D2 e C3PO!

  • 03:59

    con i sei Oscar vinti fino ad ora, Mad Max: Fury Road è già di suo primatista degli Oscar 2016. Revenant potrebbe al massimo arrivare a quota 5.

  • 04:03

    arrivano i Minion per il miglior corto animato.

  • 04:04

    Oscar a Bear Story, regia di Gabriel Osorio Vargas e Pato Escala. Si tratta del primo Oscar nella storia del Cile.

  • 04:06

    Buzz e Woody presentano l’Oscar al miglior film animato.

  • 04:07

    vince Inside Out della Pixar, di Pete Docter e Jonas Rivera! E’ la seconda statuetta per Doctor dopo Up, l’ottavo Oscar per la Pixar.

  • 04:14

    The Weeknd canta Earned It, canzone di Cinquanta Sfumature di Grigio in corsa per l’Oscar.

  • 04:20

    arriva il momento di Sly Stallone? Qui tifiamo tutti per lui.

  • 04:21

    Reese Withersooon e Kate Winslet presentano altri due film in corsa per l’Oscar. La prima con occhialone e sacco della spazzatura. L’altra vestita di viola. Il ponte delle Spie e Il Caso Spotlight.

  • 04:27

    sale sul palco Patrica Arquette, un anno fa miglior attrice non protagonista per Boydood. C’è da assegnare la statuetta per il miglior attore non protagonista.

  • 04:30

    l’Oscar va a… Mark Rylance per Il ponte delle spie. Sconfitto Sylvester Stallone, che aveva vinto il Golden Globe. Prima nomination e subito statuetta per Rylance.

  • 04:35

    Louis C. K. presenta l’Oscar al miglior cortometraggio documentario, sottolineando l’importanza di questa statuetta per i suoi autori senza un soldo. Louis scherza, ‘and the Oscar goes to… Mad Max! Oh no, no’.

  • 04:37

    vince il suo secondo Oscar Sharmeen Obaid-Chinoy per A Girl In The River: The Price Of Forgiveness. Potente discorso femministo per lei. Grandi applausi in sala.

  • 04:42

    Asif Kapadia vince l’Oscar per il miglior documentario con Amy! Trionfo postumo per la Winehouse.

  • 04:50

    Whoopi Goldberg sul palco ricorda i 3 Oscar onorari di stagione. Compreso quello per il polemico Spike Lee.

  • 04:51

    la presidente Academy Cheryl Boone Isaacs annuncia i cambiamenti in arrivo tra i votanti. Membri più neri e legati alle minoranze fino ad oggi lasciate ai margini.

  • 04:53

    Louis Gossell Jr., Oscar come miglior attore non protagonista nel 1983 per l’interpretazione in Ufficiale e gentiluomo, presenta l’attesa clip In Memoriam. Dave Grohl suona Black Bird dei Beatles con la chitarra.

  • 04: 54

    Omar Sharif, Christopher Lee, Wes Craven, Robert Loggia, Dean Jones, Ettore Scola, Alan Rickman, James Horner, Richard Glatzer, David Bowie e Leonard Nimoy tra i tanti artisti omaggiati. Presenza doverosa per Scola, 4 volte candidato agli Oscar. Assenti Claudio Caligari, quest’anno candidato italiano con Non essere Cattivo, e Laura Antonelli.

  • 05:00

    due bimbi sul palco, ovvero i protagonisti di Room e Beasts of No Nation, aka Jacob Tremblay e Abraham Attah. Arrivano dei rialzi per entambi, che presentano l’Oscar al miglior corto. Perché le misure non contano.

  • 05:02

    L’Oscar va a Benjamin Cleary e Serena Armitage per Stutterer.

  • 05:03

    Sofia Vergara e Byung-hun Lee presentano l’Oscar al miglior film straniero.

  • 05:04

    trionfo strameritato per Il figlio di Saul, capolavoro ungherese di László Nemes. Si tratta della 9° nomination e del 2° Oscar per l’Ungheria.

  • 05:06

    Joe Biden, vice presidente accolto da una standing ovation, presenta Lady Gaga, in corsa per la statuetta grazie al brano Til It Happens to You.

  • 05:08

    pianoforte e voce per Gaga, tutta di bianco vestita e con i pantaloni agli Oscar. Prova di grande intensità emotiva, standing ovation a fine esibizione. Divi visibilmente emozionati, con Diane Warren, autrice del brano, sconvolta.

  • 05:20

    Quincy Jones e Pharrell presentano l’Oscar per noi più atteso. Quello per la miglior colonna sonora. Forza ENNIO!!

  • 05:22

    and the Oscar goes to… Ennio Morricone!!!! Grandi applausi per il maestro italiano, accolto da una standing ovation! Al fianco di Morricone suo figlio.

  • 05:25

    ‘ringrazio l’academy per questo prestigioso riconoscimento. Il mio pensiero va agli altri nominati, in particolar modo allo stimato John Williams. Non c’è un film senza una musica che lo ispiri. Ringrazio Quentin Tarantino per avermi scelto e Weinstein e tutto il team per aver reso possibile questo straordinario film. Dedico questa musica e questa vittoria a mia moglie Maria. Grazie’. Lacrime per Morricone, visibilmente emozionato. E noi con lui.

  • 05:26

    ed ora Oscar per la miglior canzone originale. Statuetta a Jimmy Napes e Sam Smith per Writing’s on the Wall, canzone portante di Spectre. Clamoroso, sconfitta Lady Gaga!

  • 05:34

    J.J. Abrams presenta l’Oscar per la miglior regia.

  • 05:36

    Quarto Oscar per Alejandro González Iñárritu grazie a Revenant – Redivivo. Il secondo consecutivo alla regia dopo la vittoria dello scorso anno con Birdman. Solo John Ford nel lontano 1941 e nel 1942, con Furore e Com’era verde la mia valle, e Joseph L. Mankiewicz nel 1950 e nel 1951, con Lettera a tre Mogli ed Eva contro Eva, c’erano riusciti.

  • 05:41

    Eddie Redmayne assegna l’Oscar alla miglior attrice protagonista.

  • 05:45

    vince l’Oscar… Brie Larson per Room. Statuetta annunciata. Abito orrendo per l’attrice, 27 anni appena e in trionfo alla prima nomination.

  • 05:46

    mancano solo due statuette alla fine della conta. Miglior attore e miglior film.

  • 05:51

    Julianne Moore presenta uno degli Oscar più attesi. Quello per il miglior attore. Sarà triondo DiCaprio?

  • 05:53

    e l’Oscar va a … Leonardo DiCaprio! Finalmente! Standing ovation per il divo. STRAMERITATA! Lungo discorso ambientalista per l’attore.

  • 05:58

    Morgan Freeman presenta l’Oscar pià ambito. Quello al miglior film.

  • 06:00

    and the Oscar goes to… IL CASO SPOTLIGHT! CLAMOROSO! Dopo l’Oscar allo script, il primo assegnato, ce l’eravamo perso per strada. E invece. Colpo di scena!

Miglior Sceneggiatura Originale
Il caso Spotlight (Tom McCarthy, Josh Singer)

Miglior Sceneggiatura non Originale
La grande scommessa (Adam McKay, Charles Randolph)

Miglior attrice non protagonista
Alicia Vikander – The Danish Girl

Migliori costumi
Jenny Beavan – Mad Max: Fury Road

Miglior scenografia
Colin Gibson e Lisa Thompson – Mad Max: Fury Road

Miglior trucco e Parrucco
Lesley Vanderwal, Elka Wardeg e Damian Martin – Mad Max: Fury Road

Miglior fotografia
Emmanuel Lubezki per Revenant

Miglior Montaggio
Margaret Sixel per Mad Max: Fury Road

Miglior montaggio sonoro
Mark A. Mangini e David White – Mad Max: Fury Road

Miglior sonoro
Chris Jenkins, Gregg Rudloff e Ben Osmo – Mad Max: Fury Road

Migliori effetti speciali
Mark Williams Ardington, Sara Bennett, Paul Norris e Andrew Whitehurst – Ex Machina

Miglior cortometraggio d’animazione
Gabriel Osorio Vargas e Pato Escala – Bear Story

Miglior film d’animazione
Inside Out di Pete Docter e Jonas Rivera

Miglior attore non protagonista
Mark Rylance – Il ponte delle spie

Miglior cortometraggio documentario
A Girl In The River: The Price Of Forgiveness – regia di Sharmeen Obaid-Chinoy

Miglior documentario
Amy, regia di Asif Kapadia

Miglior cortometraggio
Stutterer, regia di Benjamin Cleary e Serena Armitage

Miglior film Straniero
Ungheria: Il Figlio di Saul – László Nemes

Miglior colonna sonora
Ennio Morricone per The Hateful Eight

Miglior canzone Originale
Writing’s on the Wall (Jimmy Napes e Sam Smith) – Spectre

Miglior regia
Alejandro González Iñárritu – Revenant – Redivivo (The Revenant)

Miglior attrice protagonista
Brie Larson – Room

Miglior attore protagonista
Leonardo DiCaprio per Revenant

Miglior Film
Il Caso Spotlight di Tom McCarthy

oscar-2016-lacademy-annuncia-cambiamenti-radicali-con-linclusione-di-piu-donne-e-minoranze.jpg

E’ davvero tutto pronto per la notte delle notti, da seguire insieme al nostro live-blogging a partire dalla 00:30. Caffè a litrate, secchiate di cibo, pronostici alla mano e ovviamente tifo scatenato per quelli che sono i ‘vostri’ candidati preferiti. Una notte degli Oscar che andrà in onda dal Dolby Theatre di Los Angeles su Sky Cinema Oscar (canale 304 della piattaforma satellitare), e non solo. Il canale 8 del digitale terrestre, ovvero MTV, trasmetterà in chiaro l’evento a partire dalle ore 22:50. Per chi volesse vederlo on line sarà disponibile anche lo streaming.

Red carpet pronto a partire verso le 22:30, con gala della premiazione che diverrà realtà alle 02:30. Verso le 06:00 del mattino, come ogni anno, la fine dei giochi. Come avviene ormai da quasi 10 anni Cineblog seguirà l’evento momento per momento, provando anche a sdrammatizzare una serata anticipata da infinite polemiche sulla mancata presenza di candidati di colore.

Snocciolati i nostri pronostici e quelle che sono state le vostre previsioni, ma senza dimenticare le quote dei bookmakers per tentare la fortuna un’ultima volta, non vi resta altro da fare che chiudere la sveglia in un cassetto, prepararvi ad un lunedì alla Walking Dead e godervi la nottata in nostra compagnia. Tifando spudoratamente per il maestro Ennio Morricone, ovviamente.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Oscar

Tutto su Oscar →