• Film

Stasera in tv: “Storia di una ladra di libri” su Canale 5

Canale 5 stasera propone Storia di una ladra di libri (The Book Thief), film drammatico del 2013 diretto da Brian Percival (Downton Abbey) e interpretato da Sophie Nélisse, Geoffrey Rush ed Emily Watson.

 

Cast e personaggi

Sophie Nélisse: Liesel Meminger
Geoffrey Rush: Hans Hubermann
Emily Watson: Rosa Hubermann
Ben Schnetzer: Max Vandenburg
Joachim Paul Assböck: Ufficiale SS
Kirsten Block: Frau Heinrich
Sandra Nedeleff: Sarah
Nico Liersch: Rudy Steiner
Hildegard Schroedter: Frau Becker
Rafael Gareisen: Walter Kugler
Oliver Stokowski: Alex Steiner
Carina Wiese: Barbara Steiner
Barbara Auer: Ilsa Hermann
Heike Makatsch: Madre di Liesel
Levin Liam: Franz Deutscher
Matthias Matschke: Wolfgang

Doppiatori originali

Roger Allam: Morte, Voce narrante

Doppiatori italiani

Emanuela Ionica: Liesel Meminger
Dario Penne: Hans Hubermann
Chiara Colizzi: Rosa Hubermann
Flavio Aquilone: Max Vanderburg
Elena Morara: Frau Heinrich
Tito Marteddu: Rudy Steiner
Alessandra Cassioli: Frau Becker
Carlo Scipioni: Alex Steiner
Giuppy Izzo: Barbara Steiner
Barbara De Bortoli: Ilsa Hermann
Federico Campaiola: Franz Deutscher
Francesco Bulckaen: Wolfgang
Stefano Benassi: Morte, Voce narrante

 

La trama

Il film ambientato nella Germania della Seconda Guerra Mondiale vede protagonista è Liesel (Sophie Nélisse), una vivace e coraggiosa ragazzina affidata dalla madre incapace di mantenerla, ad Hans Hubermann (Geoffrey Rush), un uomo buono e gentile, e alla sua irritabile moglie Rosa (Emily Watson). Scossa dalla tragica morte del fratellino, avvenuta solo pochi giorni prima, e intimidita dai “genitori” appena conosciuti, Liesel fatica ad adattarsi sia a casa che a scuola, dove viene derisa dai compagni di classe perché non sa leggere. Con grande determinazione, è tuttavia decisa a cambiare la situazione e trova un valido alleato nel suo papà adottivo che, nel corso di lunghe notti insonni, le insegna a leggere il suo primo libro, Il manuale del becchino , rubato al funerale del fratello. L’amore di Liesel per la lettura e il crescente attaccamento verso la sua nuova famiglia si rafforzano grazie all’amicizia con un ebreo di nome Max (Ben Schnetzer) che i suoi genitori nascondono nello scantinato e che condivide con lei la passione per i libri incoraggiandola ad approfondire le sue capacità di osservazione. Altrettanto importante diventa l’amicizia con un giovane vicino di casa, Rudy (Nico Liersch), che prende in giro Liesel per la sua mania di rubare i libri ma intanto si innamora di lei.

 

 

Curiosità

stasera-in-tv-su-canale-5-storia-di-una-ladra-di-libri-4.jpg
  • Il film è tratto dal bestseller “La bambina che salvava i libri” dello scrittore australiano Markus Zusak. Pubblicato per la prima volta nel 2005, il libro ha venduto otto milioni di copie in tutto il mondo ed è stato tradotto in oltre trenta lingue. E’ rimasto per sette anni nella classifica del New York Times dei migliori bestseller di tutti i tempi, è stato primo in classifica su Amazon.com ed ha vinto almeno una dozzina di premi letterari.
  • Uno dei libri che Liesel legge a Max quando è malato è “La bambina che salvava i libri” su cui è basato il film.
  • Nella prima scena ambientata nella scuola si può vedere un grande manifesto con molti volti raffigurati. Si tratta di una replica esatta di una manifetso dell’epoca, un poster raffigurante i fenotipi ariani “ideali” a seconda della regione. Dipinto da due artisti con una evidente ossessione razziale, questi manifesti sono stati collocati in ogni scuola e gli studenti erano costretti a memorizzarli.
  • Prima produzione hollywoodiana e seconda regia per il grande schermo per il regista inglese Brian Percival, noto per aver diretto episodi per le serie tv Downton Abbey e North & South.
  • Jesse Owens è stato un atleta di colore americano. Alle Olimpiadi del 1936, che si svolsero in Germania alla presenza di Hitler, Owens aveva appena vinto la sua quarta medaglia d’oro quando il dittatore si rifiutò di stringergli la mano. Nonostante ciò lo straordinario talento di Owens fece presa anche tra i tedeschi più oltranzisti tanto che venne soprannominato “Black Magic”.
  • Nel 1933 il 90% dei tedeschi appoggiavano Hitler, tanto che il saluto “Heil Hitler” era diventato di uso corrente.
  • Liesel viene chiamata “Dummkopf” dai suoi compagni di scuola, parola che in tedesco sta per “stupido”.
  • Nel romanzo Hans colpisce Liesel quando lei afferma ad alta voce di odiare Hitler, ma nel film non lo fa. Lui le insegna anche il saluto nazista nel libro, ma non nel film.
  • Il Manuale del Becchino, The Dog Named Faust, The Lighthouse, The Shoulder Shrug, The Whistler, The Mud Men, The Standover Man, The Dream Carrier, A Song in the Dark, Under the Cherry Tree, The Tenth Lieutenant, The Last Human Stranger e The Rules of Tommy Hoffman sono i libri  che Liesel legge nel romanzo, ma non si tratta di libri veri; Markus Zusak li ha inventati perché gli piaceva il suono dei titoli e ciascuno di di loro rappresenta le tattiche oppressive applicate da Hitler.
  • La morte non narra il film tanto quanto lo fa nel romanzo.
  • Hitler voleva che venissero bruciati giornali, manifesti, libri, bandiere e qualsiasi tipo di propaganda che non fosse nazista.
  • Markus Zusak, l’autore del romanzo, ha consultato il Museo Ebraico di Sydney, il Museo Ebraico di Monaco di Baviera e l’archivio della città di Monaco di Baviera durante la scrittura del libro; l’autore li cita nella sezione riconoscimenti del romanzo.
  • Il titolo del manoscritto di propaganda”Mein Kampf” di Adolf Hitler si traduce in “La mia battaglia”.
  • Hitler ha promulgato le cosiddette “Leggi di Norimberga”: La prima legge, la legge sulla cittadinanza del Reich, negava agli ebrei la cittadinanza germanica. Gli ebrei non furono più considerati cittadini tedeschi (Reichsbürger), divenendo Staatsangehöriger (letteralmente «appartenenti allo Stato»). Questo comportò la perdita di tutti i diritti garantiti ai cittadini come, ad esempio, il diritto di voto. La seconda legge, la legge per la protezione del sangue e dell’onore tedesco, proibiva i matrimoni e le convivenze tra “ebrei” (per la prima volta venne utilizzato esplicitamente il termine invece che il precedente “non-ariani”) e “tedeschi” . La legge proibiva inoltre il lavoro di ragazze “tedesche” al disotto dei quarantacinque anni di età in famiglie “ebree”.
  • Il film costato  19 milioni di dollari ne ha incassati worldwide circa 76.

 

La colonna sonora

stasera-in-tv-su-canale-5-storia-di-una-ladra-di-libri-6.jpg
  • Le musiche originali del film sono del compositore 5 volte Premio Oscar John Williams (Il violinista sul tetto, Star Wars, Lo squalo, E.T. l’extra-terrestre e Schindler’s List) che per questa colonna sonora ha ricevuto una candidatura all’Oscar.

 

stasera-in-tv-su-canale-5-storia-di-una-ladra-di-libri-1.jpgTRACK LISTINGS

01. One Small Fact
02. The Journey to Himmel Street
03. New Parents and a New Home
04. Ilsa’s Library
05. The Snow Fight
06. Learning to Read
07. Book Burning
08. I Hate Hitler!
09. Max and Liesel
10. The Train Station
11. Revealing the Secret
12. Foot Race
13. The Visitor at Himmel Street
14. Learning to Write
15. The Departure of Max
16. Jellyfish
17. Rescuing the Book
18. Writing to Mama
19. Max Lives
20. Rudy is Taken
21. Finale
22. The Book Thief