Hitchcock/Truffaut: al cinema con il documentario di Kent Jones

L'epocale intervista di 8 giorni tra il maestro del brivido e quello della Nouvelle Vague, dalla 'Bibbia' dei cinefili al documentario di Kent Jones, in sala il 4, 5 e 6 aprile 2016

“Da quando anch’io sono diventato un regista, la mia ammirazione per Lei non è diminuita; al contrario, è diventata più forte e ha cambiato dimensione. Ci sono molti registi che amano il cinema, ma ciò che Lei possiede è un amore proprio della celluloide, ed è per questo che vorrei parlarle. Vorrei che Lei mi dedicasse un’intervista registrata della durata di circa 8 giorni e 30 ore. Lo scopo finale poi non sarebbe una serie di articoli ma un intero libro che verrà pubblicato contemporaneamente a New York e a Parigi, e poi, più in là, nel resto del mondo”

François Truffaut ad Alfred Hitchcock, Aprile 1962

Se avete visto, amato e studiato cinema come la sottoscritta, sapete già che il progetto anelato da François Truffaut non ha tardato a trasformarsi nella registrazione di un'intervista lunga 8 giorni, mentre i colloqui tra il maestro del brivido e quello della Nouvelle Vague, confluiti nelle 316 pagine di “Hitchcock/Truffaut”, edito in Italia da Il Saggiatore come “Il cinema secondo Hitchcock”, erano destinati a cambiato definitivamente il modo di leggere, pensare e fare cinema, come arte che come industria, oltre ad inaugurare un modello editoriale per molti altri, come Io Orson Welles di Peter Bogdanovich o Conversazioni con Billy Wilder di Cameron Crowe.

Il 13 agosto 1962, Alfred Hitchcock compie i suoi 63 anni iniziando a condividere segreti e strumenti del suo linguaggio cinematografico “visionario” con François Truffaut e l'interprete Helen Scott, prima di rivelare al mondo intero quello che avrebbe cambiato ben più dell'opinione della critica americana nei confronti della sua opera, ritenuta sino ad allora mero intrattenimento.

"Oggi l’opera di Alfred Hitchock è ammirata in tutto il mondo e i giovani che scoprono adesso La finestra sul cortile, la donna che visse due volte, Intrigo internazionale, ripresentati nei circuiti cinematografici, probabilmente pensano che sia stato sempre così. Tuttavia le cose non stanno in questo modo, al contrario."

Truffaut nella prefazione di “Il cinema secondo Hitchcock”, di François Truffaut, Pratiche Editrice, ed. 1985 – Il Saggiatore

Una grande lezione di cinema per le pagine di una vera Bibbia per cinefili, della quale il ritratto documentale di Kent Jones e del co-sceneggiatore Serge Toubiana (già ex direttore dei Cahiers du Cinéma), è pronto a svelare gestazione e contenuti, insieme all'amicizia ventennale che ne è scaturita tra due grandi maestri del cinema, arricchendo le registrazioni originali dell’intervista con fotografie del tempo, estratti di film e corrispondenza, insieme a rievocazioni e commenti di cineasti del calibro di Martin Scorsese, David Fincher, Kiyoshi Kurosawa e Wes Anderson, tra i tanti.

Hitchcock/Truffaut, prodotto da Artline Films e Cohen Media Group, dopo la presentazione e la nostra recensione alla Festa del Cinema di Roma 2015, arriva nelle sale italiane, il 4, 5 e 6 aprile 2016, distribuito da Cinema e Nexo Digital in collaborazione coi media partner Radio DEEJAY e MYmovies.it.

hitchcock_truffaut_1200x675.jpg

  • shares
  • Mail