E' morto Tony Dyson il papà di R2-D2

Tony Dyson che ha costruito il droide R2-D2 per il primo "Star Wars", è morto all'età di 68 anni.

L'universo di Star Wars ha perso una figura importante, colui che ha contribuito a portare "in vita" il più amato droide della saga. BBC riporta che Tony Dyson, che ha costruito il robot originale R2-D2 per il classico Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza del 1977, è deceduto all'età di 68 anni.

Tony Dyson impiegato alla The White Horse Toy Company alla fine degli anni '70 venne incaricato di costruire il robot R2-D2 e Dyson ne costruì più versioni, due erano dotate di uno spazio interno dove l'attore Kenny Baker poteva sedersi, mentre altre due unità sono state utilizzate in un paio di scene nella palude nel sequel Star Wars: Episodio V - L'Impero colpisce ancora del 1980. In totale Dyson ha creato otto robot R2-D2 con stampi master e una testa aggiuntiva.

l'Amato specialista in concept art Ralph McQuarrie ha fornito la progettazione vera e propria per R2-D2, ma è stato Tony Dyson che ha effettivamente costruito il robot. Non è noto se Tony Dyson abbia lavorato sulla nuova unità R2-D2 che è stata vista nel campione d'incassi Star Wars: Il risveglio della Forza, ma l'amato droide ha svolto un ruolo fondamentale nella storia.

L'amore per R2 è universale; nessun altro personaggio di "Star Wars" è stato amato nel corso degli anni come è stato amato R2-D2. Il suo merchandising è schizzato alle stelle nel corso degli anni e la sua influenza nel mondo della robotica è veramente notevole. - (Tony Dyson)

Anche se Tony Dyson è meglio conosciuto per il suo lavoro nell'universo di Star Wars, lui ha lavorato anche su altri progetti come Superman II e Moonraker, ed è stato nominato per un Emmy per la supervisione degli effetti speciali. Dyson ha creato 36 modelli spaziali completi di zaini, pistole laser e tute spaziali per la scena dello spazio in Moonraker. Ha anche contribuito a creare il malvagio robot Hector nel film di fantascienza del 1980 Saturno 3 interpretato da Kirk Douglas, Farrah Fawcett e Harvey Keitel.

Dyson ha anche creato e disegnato 10 metri di intestino umano in lattice per una sequenza di sogno nel cult del 1980 Stati di allucinazione con William Hurt e ha anche lavorato sul drago robot gigante che appare nel fantasy del 1981 Dragon Slayer. Oltre al suo lavoro cinematografico, Tony Dyson ha aiutato a progettare e costruire robot per aziende di elettronica come Sony, Philips, Toshiba e robot per diversi spot televisivi e parchi divertimento.

 

e-morto-tony-dyson-il-papa-di-r2-d2.jpg

 

  • shares
  • Mail