• Film

Dvd cult: Thumbsucker Il succhiapollice

Thumbsucker – Il succhiapollice. Regia: Mike Mills con Lou Taylor Pucci, Tilda Swinton, Vincent D’Onofrio, Keanu Reeves. Uscito nelle sale nel giugno 2006, “Thumbsucker” è passato quasi inosservato…un peccato. Il film è quantomeno interessante. Le credenziali inoltre sono ottime: “Thumbsucker” ha vinto il Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival mentre l’attore protagonista, il

Thumbsucker – Il succhiapollice. Regia: Mike Mills con Lou Taylor Pucci, Tilda Swinton, Vincent D’Onofrio, Keanu Reeves.

Uscito nelle sale nel giugno 2006, “Thumbsucker” è passato quasi inosservato…un peccato. Il film è quantomeno interessante. Le credenziali inoltre sono ottime: “Thumbsucker” ha vinto il Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival mentre l’attore protagonista, il ventunenne Lou Taylor Pucci, è stato premiato come Miglior Attore al Festival di Berlino.
Il film narra le vicende di Justin, un ragazzo di 17 anni che quando è particolarmente nervoso o assorto nei suo pensieri si succhia il pollice. Il ragazzo è molto timido e difficilmente socializza con i compagni di classe, è, inoltre, spesso distratto: i voti a scuola non sono particolarmente brillanti. I suoi genitori sono interpretati da Tilda Swinton e Vincent D’Onofrio: perfetti.

E’ evidente sin dall’inizio, che sia il padre che la madre di Justin non hanno risolto parecchi dei loro problemi. Il padre è un mancato giocatore, che vive frustrato ed inseguendo il mito dell’uomo tutto d’un pezzo; continua a provare il suo senso di sconfitta perdendo ogni anno nella corsa contro il dentista new age del figlio, interpretato da un autoironico Keanu Reeves, che si diverte a fare il verso alla sua interpretazione più famosa: Neo di Matrix.

La madre è innamorata di un divo della televisione e cerca in tutti i modi di incontrarlo per poter uscire con lui….Anche la figura del fratello più piccolo di Justin è interessante: il ragazzino è costretto a mantenere una parvenza di normalità e a volte a dare al fratello consigli da “adulto”; in realtà è sopraffatto dalle stranezze di Justin.

La società americana, in particolar modo la categoria degli “educandi” ( genitori, professori, psicologi) ossia di coloro che dovrebbero guidare i primi passi degli adolescenti e risolverne i problemi, viene descritta in modo impietoso: Justin viene imbottito di antidepressivi e di stimolanti. Il suo rendimento a scuola migliora, diventa addirittura il leader della classe, ma di certo il ragazzo ne sconta il prezzo scoprendosi assolutamente “finto” e lontano dal suo vero se stesso mentre diviene sempre più dipendente da quelle pillole.

“Thumbsucker” procede con leggerezza, ha infatti i toni della commedia stravagante, ma addentrandosi nelle problematiche adolescenziali il film offre uno spaccato interessante della società americana. Anche in “Thumbsucker”, come nell’illustre precedente “American beauty”, l’ “american dream” (che vorrebbe famiglie perfette, giovani bravissimi a scuola e lontani dalla droga) viene dissacrato: il sogno americano spesso rivela famiglie che si autodistruggono e figure di adulti che compromettono la vita dei più giovani in nome di una perfezione a tutti i costi.

Caratteristiche DVD
Dischi 1
Genere Commedia
Produzione Sony Pictures Home Entertainment, 2006
Dati tecnici 96 min.
9 Singola faccia, doppio strato (Formato schermo 2,35:1)
PAL Area 2
Lingua audio italiano, Dolby Digital 5.0 – inglese, Dolby Digital 5.0 – francese, Dolby Digital 5.0
Lingua sottotitoli arabo – francese – inglese – italiano
Contenuti commenti tecnici; dietro le quinte (making of); interviste