Paper Magician, la trilogia diventa cinema con la Disney

Nuovi maghi adolescenziali si apprestano a sbarcare in sala con Paper Magician.

tumblr_inline_nqy2tdrtqn1ru5dxy_1280.jpg

La Disney ha acquistato i diritti cinematografici di Paper Magician, trilogia editoriale firmata Charlie N. Holmberg. Allison Shearmur, che ha prodotto il franchise Hunger Games e il live-action della Disney di Cenerentola, nonché l'imminente Rogue One: A Star Wars Story, produrrà l'adattamento.

A prima vista la trama ha delle somiglianze con Harry Potter, raccontando la storia di una giovane prestigiatrice che frequenta una scuola per maghi immersa in un mondo magico, ma le similitudini finiscono qui.

Mattatrice Ceony Twill, giovane e talentuosa allieva dell'accademia di magia Tagis Praff, che sta finalmente per cominciare l'apprendistato che la legherà per tutta la vita all'elemento magico che ha sempre desiderato. Eppure, contrariamente a quanto sognava, il suo destino non sarà scritto nel metallo ma sulla carta. Tra fogli che si animano dando vita a personaggi incredibili e storie fantastiche che la lasceranno a bocca aperta, toccherà allo stravagante mago Emery Thane convincerla delle qualità straordinarie di un elemento così delicato e allo stesso tempo prodigioso. Così, quando Lira, malvagia praticante di arti magiche proibite, priverà il maestro del suo cuore, Ceony per tenerlo in vita gliene confezionerà uno di carta, per poi volare sulle ali di un enorme aeroplanino all'inseguimento della perfida maga, verso un'avventura che porterà alla luce i ricordi più lontani e i segreti più taciuti, nascosti nell'angolo più remoto dell'anima.

Paper Magician non è altro che il primo capitolo della trilogia, edito in Italia da Fanucci, con il secondo, Glass Magician, edito nel novembre del 2014 e il terzo, Master Magician, sbarcato in libreria l'estate scorsa.

Fonte: HollywoodReporter

  • shares
  • Mail