Flash: nello spin-off Barry Allen farà squadra con Cyborg

La produttrice Deborah Snyder svela che Flash avrà un partner nel suo film da solista.

Sembra che Warner Bros. e DC stiano seguendo l'esempio della Marvel quando si tratta di introdurre supereroi in film da "solisti". I singoli film interpretati in solitaria dai membri degli Avengers di solito includono almeno un altro membro del team e lo stesso accadrà molto probabilmente per alcuni dei prossimi spin-off della DC.

Anche se sono solo rumor quelli che parlano di una potenziale apparizione di Superman nel film di Wonder Woman, sappiamo per certo che Batman si scontrerà con il Joker in Suicide Squad e ora abbiamo la conferma ufficiale che altri due membri della Justice League collaboreranno in uno dei prossimi spin-off.

La produttrice Deborah Snyder in un'intervista con Forbes ha apparentemente confermato che Cyborg sarà nel film di Flash e dalle sue parole suona come qualcosa di più consistente di un semplice cameo.

Quando arriviamo al film di Flash, Ezra Miller e Ray Fisher, che interpreta Cyborg,  sono un po' i nostri personaggi più giovani e hanno davvero un bel cameratismo tra di loro e tra l'altro Ezra è super-divertente stabilendo quale tono il film avrà, qualcosa di molto diverso rispetto al resto di loro.

In questa stessa citazione, Deborah Snyder conferma apparentemente che i futuri film DC infrangeranno la regola del poco spazio allo humour e alto tasso drammatico a favore di più leggerezza e ironia. Questa sarà probabilmente una buona notizia per quei fan che hanno pensato che Batman v Superman: Dawn of Justice fosse un po' troppo dark e serioso, per il sottoscritto tale affermazione è invece fonte di preoccupazione. Lo spauracchio di non accontentare parte del pubblico, lo stesso pubblico che ha bocciato Avengers: Age of Ultron e attaccato Joss Whedon per aver portato il franchise Avengers ad un livello di drammaticità più elevato e in qualche modo adulto potrebbe rovinare la differenza che dovrebbe esserci tra Marvel e DC, differenza che sino ad ora ha evitato che l'Universo Esteso DC scimmiottasse l'Universo Cinematografico Marvel diventandone una sbiadita copia. Contiamo sul fatto che queste evidenti differenze impostate a partire da Man of Steel permangano e vengano smussate e affinate, evitando di correre a tutti i costi dietro ad una omologazione dei cinecomic che titoli come Ant-Man, Guardiani della galassia e Deadpool hanno sino ad ora sventato con indubbio successo.

Sia Barry Allen (Ezra Miller) che Victor Stone (Ray Fisher) saranno nel film Justice League Parte 1. Flash avrà il suo film in solitaria nella primavera del 2018, con il film di Aquaman che arriverà l'estate dello stesso anno. Cyborg non avrà un suo film fino al 2020.

La scelta di far debuttare Barry e Victor nella fase iniziale dell'Universo Esteso DC è una mossa ben calcolata poiché se Cyborg ha indubbiamente i suoi fan, non è certamente il membro più popolare e conosciuto della Justice League. Una mossa del genere aiuterebbe il pubblico meno avvezzo al mondo dei fumetti e ai film d'animazione DC Comics a familiarizzare con Cyborg e sarà anche un modo per vedere come il pubblico reagirà alla versione live-action del personaggio prima di rischiare un film in solitaria.

Riportiamo anche una voce insistente che vedrebbe Aquaman svolgere un ruolo piuttosto importante nel film di Wonder Woman in arrivo il prossimo anno. Secondo questo rumor le Amazzoni e il regno sottomarino di Atlantide sarebbero in guerra e visto che Themyscira, patria di Wonder Woman, è un'isola la cosa avrebbe un qualche senso, ma trattandosi di rumor è bene ricordare che siamo nel territorio della pura speculazione.

 

flash-nello-spin-off-barry-allen-fara-squadra-con-cyborg.jpg

 

Fonte: Movieweb

 

 

  • shares
  • Mail