The Voyeur’s Motel, Sam Mendes alla regia per la Dreamworks

Addio 007, Sam Mendes dirige un thriller. The Voyeur’s Motel.

LONDON, ENGLAND - MARCH 20:  Sam Mendes accepts the award for Best British Film for Spectre on stage during the Jameson Empire Awards 2016 at The Grosvenor House Hotel on March 20, 2016 in London, England.  (Photo by Jeff Spicer/Getty Images)

Archiviata per sempre l'esperienza 007 (880,674,175 dollari incassati da Spectre, 1,108,561,013 da Skyfall), Sam Medes tornerà a dirigere qualcosa per la Dreamworks. The Voyeur’s Motel il titolo del film che a detta di The Wrap il regista britannico porterà in sala.

Un thriller nato da un omonimo libro scritto dal noto giornalista Gay Talese, in uscita in estate negli Usa e la scorsa settimana anticipato dal New Yorker, che ne ha pubblicato alcuni estratti. Una pubblicazione che ha scatenato polemiche a non finire per i suoi contenuti e una guerra di offerte poi vinta per l'appunto dalla Dreamworks. La storia ruota attorno a Gerald Foos, proprietario di un motel di 21 camere in quel di Denver. Un equivoco hotel in cui l'uomo, insieme alla moglie, ha installato un sistema di fessure che per anni gli ha permesso di spiare i propri clienti fare sesso. Peccato che in una delle tante sessioni 'voyeuristiche' Gerald abbia visto compiere un omicidio. Foos contattò Talese nel 1980 raccontando lui quanto visto, ma il giornalista ha 'taciuto' quell'omicidio per oltre 35 anni, ovvero fino alla pubblicazione dell'anticipazione nel numero del New Yorker di aprile, finito in edicola la scorsa settimana.

Per Mendes sarà un ritorno alla Dreamworks dopo aver diretto American Beauty , Era mio padre, Revolutionary Road.

Fonte: Comingsoon.net

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail