Star Trek Beyond: Justin Lin e Simon Pegg parlano di "Star Trek 3"

Il regista Justin Lin e l'attore e sceneggiatore Simon Pegg parlano di "Star Trek Beyond" e dei 50 anni del franchise.

star-trek-beyond-justin-lin-e-simon-pegg-parlano-di-star-trek-3.jpg

Quest'anno ricorre il 50° anniversario della serie tv classica di Star Trek che includerà anche l'uscita del terzo film della fase reboot Star Trek Beyond. Alla fine di Star Trek Into Darkness l'equipaggio della USS Enterprise stava iniziando la famosa missione quinquennale, ma alcuni fan si sono lamentati che il sequel di JJ Abrams fosse troppo simile al secondo film originale di Star Trek, il cult "L'ira di Khan" del 1982.

Il regista Justin Lin, che è subentrato a JJ Abrams, ha dichiarato in una nuova intervista che per onorare il 50° anniversario ha voluto davvero "decostruire" l'intero franchise.

Questo è il 50° anniversario e mi è sembrato importante decostruire davvero l'idea di Star Trek, l'idea della Federazione e del perché sia speciale. Abbiamo frugato in giro portando nel film un sacco di cose diverse.

Oltre ad un nuovo regista questo sequel ha anche due nuovi scrittori, con l'attore Simon Pegg che ha avuto il duplice compito di interpretare Scotty e scrivere la sceneggiatura con Doug Jung. Pegg ha rivelato che questa storia è ambientata durante il secondo anno dell'equipaggio della USS Enterprise nella loro missione quinquennale, e che la stanchezza e lo stress di una missione così lunga cominciano a farsi sentire. L'equipaggio approda così in un avamposto della Federazione per un po' di meritato e necessario riposo, quando incontrano il malvagio Krall di Idris Elba, che attacca la nave per palesare il suo odio per la Federazione.

Simon Pegg ha parlato a Empire dei grandi temi in gioco all'interno della storia.

Qual è il punto di tutto questo? Stiamo unendo una grande comunità all'interno della galassia, ma a quale scopo? Qual'è il significa di tutto ciò?

Simon Pegg in questo nuovo sequel sarà affiancato dai protagonisti dei due Star Trek precedenti: Chris Pine, Zachary Quinto, Karl Urban, Zoe Saldana, Jon Cho e Anton Yelchin insieme ai nuovi membri del cast Idris Elba, Sofia Boutella, Lydia Wilson e Joe Taslim.

Il sottoscritto, "trekker" di lunga data, non è tra quelli che hanno particolarmente apprezzato la fase reboot del franchise, anche se bisogna indubbiamente lodarne la capacità squisitamente commerciale con incassi indiscutibili e quella più "modaiola" in grado di avvicinare nuove generazioni al franchise, ma lo Star Trek originale, l'idea dietro alle serie tv e ai lungometraggi cinematografici originali con JJ Abrams è andata sfumandosi e ibridandosi di film in film fino all'imbarazzante primo trailer di questo Star Trek Beyond. Non vorremmo che dietro al termine "decostruire" usato da Justin Lin si nasconda un ulteriore allontanarsi dal vero Star Trek per propinarci un altro film d'azione. Se JJ Abrams avesse avuto il medesimo rispetto per il franchise dimostrato verso Star Wars non ci troveremmo oggi a criticare un franchise storico con un background di ben mezzo secolo, incrociamo le dita e speriamo che il 50° anniversario di Star Trek ricordi a tutti quanti cosa ha creato Gene Roddenberry e il rispetto che merita cotanto immaginario.

Star Trek Beyond debutta nei cinema italiani l'11 agosto 2016.

 

Fonte: Movieweb

 

 

  • shares
  • Mail