Stasera in tv: "Godzilla" su Italia 1

Italia 1 stasera propone "Godzilla", film fantascientifico del 2014 diretto da Gareth Edwards e interpretato da Bryan Cranston, Aaron Taylor-Johnson, Ken Watanabe, Elizabeth Olsen, Sally Hawkins e Juliette Binoche.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Aaron Taylor-Johnson: Tenente Ford Brody
Bryan Cranston: Joseph "Joe" Brody
Ken Watanabe: Dottor Ishiro Serizawa
Elizabeth Olsen: Elle Brody
Sally Hawkins: Dottoressa Wates
Juliette Binoche: Sandra Brody
David Strathairn: Ammiraglio Stenz
Carson Bolde: Sam Brody
Richard T. Jones: Russel Hampton
Al Sapienza: Huddleston
Akira Takarada: Agente dell'immigrazione giapponese
Victor Rasuk: Sergente Tre Morales
CJ Adams: Ford Brody da bambino

Doppiatori italiani

Andrea Mete: Tenente Ford Brody
Daniele De Ambrosis: Ford Brody da bambino
Stefano De Sando: Joseph "Joe" Brody
Benedetta Degli Innocenti: Elle Brody
Haruhiko Yamanouchi: Ishiro Serizawa
Tiziana Avarista: Dottoressa Wates
Franca D'Amato: Sandra Brody
Antonio Sanna: Ammiraglio Stenz
Emiliano Coltorti: Takashi
Alessandro Budroni: Marcus Waltz
Alberto Angrisano: Russel Hampton
Roberto Certomà: Jainway
Massimo Triggiani: Tre Morales
Dario Oppido: Boyd
Enrico Di Troia: Whelan

 

La trama


stasera-in-tv-su-italia-1-godzilla-con-bryan-cranston-5.jpg

 

Uno scienziato (Bryan Cranston) perde la moglie durante un devastante terremoto che colpisce un impianto nucleare sito in Giappone. La tragica perdita diventerà per l'uomo un'ossessione e lo spinge per oltre 15 anni a cercare motivazioni e soprattutto a voler portare alla luce una verità terrificante, che dietro a quelle che sembrano calamità naturali e che i governi mondiali tentano di far passare per tali, vi sia in realtà qualcosa di ben più mostruoso, qualcosa che potrebbe "riportare l'intera umanità all'età della pietra".

 

 

Note di produzione - L'eredità di Godzilla


stasera-in-tv-su-italia-1-godzilla-con-bryan-cranston-6.jpg

L’arroganza dell’uomo è pensare di avere la natura sotto il proprio controllo e non l’esatto contrario.

Dott. Serizawa

Nel 1954, la giapponese Toho Co., Ltd., realizzò l’innovativo film sui mostri di Ishiro Honda, “Godzilla”, in un paese che si stava ancora riprendendo dalla devastazione della Seconda Guerra Mondiale. Il film ebbe un incredibile successo in Giappone e, 60 anni dopo, continua a risonare nel mondo grazie alla paura ed all’orrore dell’era atomica instillate da questa agghiacciante forza della natura...Godzilla.

“Godzilla è il caposaldo dei film sui mostri”, dice il regista Gareth Edwards, il regista britannico alla guida della nuova epica edizione della creazione iconica della Toho. Edwards è cresciuto guardando film giapponesi sui mostri, prima di scoprire su DVD il capolavoro del 1954 di Honda ed è rimasto affascinato dal suo crudo sotto testo allegorico e dalla sua modernità. “Se si andasse a domandare in giro per il mondo del profilo di un dinosauro gigantesco che incombe su una città, tutti saprebbero di chi si tratta, non importa se abbiano visto il film di Godzilla o meno. Ma quello di cui molta gente non si rende conto sul film originale giapponese di ‘Godzilla’, è che si tratta di un film molto serio. Credo che questo sia il motivo per cui si sia così affermato nella cultura giapponese, perché non è soltanto un grande film di mostri, ma anche molto catartico per lo spettatore vedere quelle immagini portate in vita sul grande schermo in modo così viscerale e reale”.

Rigirato parzialmente, ammorbidito sul piano metaforico e doppiato in numerose lingue, il film fu distribuito all’estero solo due anni più tardi e così nacque la leggenda. Negli ultimi sessant’anni, l’imponente “Re dei Mostri” ha fatto scuola nella cultura popolare, generando numerosi sequel, un esercito di giocattoli ed ha preso vita in ogni campo, dai fumetti ai videogiochi. Emerse così un nuovo genere di film, Kaiju Eiga, e Godzilla divenne uno dei più amati e conosciuti eroi della storia del cinema.

 


 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

Curiosità


stasera-in-tv-su-italia-1-godzilla-con-bryan-cranston-2.jpg

  • Il nome del personaggio Dr. Ishiro Serizawa è un duplice omaggio a Ishirō Honda, regista del Godzilla originale e al Dr. Daisuke Serizawa, uno dei suoi personaggi principali del film del 1954.

  • Godzilla è coperto in cicatrici cheloidi, anche il Godzilla originale portava segni evidenti per evocare le devastanti conseguenze fisiche che hanno afflitto i corpi dei sopravvissuti dei bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki.

  • I sound designer hanno utilizzato una serie di altoparlanti alti 3 metri e larghi 2 per esaltare il ruggito di Godzilla fino a 100.000 watt.

  • Il Corpo dei Marines degli Stati Uniti ha rifiutato di partecipare dopo aver esaminato lo script. La Marina degli Stati Uniti ha invece collaborato con la produzione.

  • Godzilla è stato originariamente progettato per essere trovato conservato in un ghiacciaio siberiano. Questo elemento è stato cambiato quando i realizzatori hanno visto che in L'uomo d'acciaio (2013) c'era una scena simile.

  • Il film contiene 960 inquadrature con effetti visivi. Il modello 3D di Godzilla, composto da 500.000 poligoni, appare in 327 inquadrature. Se la grafica fosse stata progettatasu un singolo computer ci sarebbero voluti 450 anni per il rendering.

  • La Toho ha fornito la registrazione originale del ruggito di Godzilla creata nel 1954. Il sound designer Erik Aadahl  ha aggiornato il ruggito rendendolo più vicino possibile ad sound più contemporaneo.

  • Nella casa di Brody a Janjira c'è un terrario in cui può essere visto uno scarafaggio con l'etichetta "Mothra".

  • Gareth Edwards ha rivelato che il design di Godzilla è ispirato da orsi e draghi di Komodo. In particolare, il suo volto è influenzato da teste di orsi, cani e aquile. Edwards ha detto che l'aquila ha reso Godzilla maestoso e nobile.

  • Bryan Cranston ha detto che Gareth Edwards è stato ispirato dal film Lo squalo: "Il film non mostra subito la bestia, ma piuttosto crea un'attesa, pur offrendo una presenza inquietante e terrificante fuori dallo schermo".

  • Il design dei MUTO è stato ispirato da King Kong (1933), Alien (1979), Jurassic Park (1993) e Starship Troopers - Fanteria dello spazio (1997).

  • Il regista Gareth Edwards ha descritto Godzilla come un anti-eroe:"Godzilla è sicuramente una rappresentazione dell'ira della natura. Il tema è l'uomo contro la natura e Godzilla è certamente un lato di essa. Non si può vincere questa battaglia. La natura vincerà sempre e il sottotesto del nostro film riguarda la natura e il castigo che meritiamo".

  • Guillermo del Toro era candidato alla regia, ma ha dovuto rinunciare perché troppo impegnato con Pacific Rim.

  • Andy Serkis ha fornito consulenza sulle sequenze di motion capture del film al fine di fornire un'anima alle creature.

  • Quando l'mpianto di Janjira crolla, Ford Brody è in classe e sta ascoltanod una lezione sul ciclo di vita delle farfalle. Nella scena c'è una falena che assomiglia a Mosura (1961), uno pteranodonte rosso che assomiglia a Rodan il mostro alato (1956) e uno scheletro di dinosauro la cui silhouette  assomiglia a Godzilla (1954).

  • Nonostante sia il personaggio principale del film, Godzilla appare dopo quasi 1 ora e resta su schermo per un totale di soli 8 minuti.

  • Aaron Taylor-Johnson ed Elizabeth Olsen che nel film sono marito e moglie saranno fratello e sorella in Avengers: Age of Ultron.

  • Juliette Binoche ha accettato di partecipare al film dopo aver ricevuto una lettera personale dal regista Gareth Edwards.
    po di film mostro ".

  • Poco prima dell'uscita del film molti fan giapponesi hanno cominciato a lamentarsi che Godzilla appariva "troppo grasso", ma ci sono stati commenti di altri fan giapponesi che hanno invece difeso il design affermando che Godzilla in realtà era "proporzionato", spiegando che avrebbe avuto bisogno di un grosso tronco per sostenere il proprio peso.

  • King Ghidorah era l'antagonista di Godzilla in una prima bozza dello script. Dopo essersi schiantato nell'Artico durante l'ultima era glaciale stato mantenuto ibernato in un deposito di scorie nucleari prima di fuggire e combattere Godzilla a San Francisco. Il mostro è stato rimosso da Gareth Edwards, che ha ritenuto che Ghidorah (essendo extraterrestre) non si adattava al suo concetto di "ira della natura" che era il tema del film e anche per evitare somiglianze con gli alieni Transformers degli omonimi film. Ghidorah tuttavia, apparirà nel sequel.

  • Nella scena iniziale, Ken Watanabe è vestito come il direttore degli effetti speciali Eiji Tsuburaya durante il suo periodo alla Toho.

  • Joseph Gordon-Levitt, Henry Cavill, Scoot McNairy e Caleb Landry Jones sono stati considerati per il ruolo del Tenente Brody.

  • Originariamente il Dr Serizawa doveva introdurre il mostro titolare come "Godzilla", ma Ken Watanabe ha chiesto ai realizzatori di utilizzare il nome originale giapponese di "Gojira".

  • Questo film è nato da un progetto di un film di Godzilla proposto da Yoshimitsu Banno (il regista di Godzilla - Furia di mostri del 1971) e dal titolo provvisorio Godzilla 3D to the MAX.  Nel film Godzilla avrebbe combattutto con un mostro mutaforma velenoso chiamato "Deathla" (un mostro simile a "Hedorah", solo di colore rosso / viola e con una testa a forma di teschio) risvegliatosi dal suo sonno nei pressi delle cascate di Iguaçu (tra Brasile e Argentina). La battaglia tra i due mostri avrebbe coinvolto Città del Messico e infine Las Vegas. Per produrre questo film Banno ha trascorso alcuni anni alla ricerca di finanziatori e alla fine, nel 2010, Banno ha raggiunto un accordo con Legendary Pictures che però ha dato al progetto una direzione completamente diversa, con Toho ancora a bordo come consulente e per la distribuzione giapponese e Banno diventato uno dei produttori esecutivi del film.

  • Il regista Gareth Edwards è un grande fan di Godzilla sin da bambino.

  • Il film si svolge nel 1954, nel 1999 e nel 2014.

  • Haruo Nakajima che ha interpretato Godzilla in un costume nel Godzilla originale ha dichiarato di aver immensamente apprezzato il film.

  • Con un'altezza di 108 metri, una lunghezza totale di 167 metri e un peso di 90.000 tonnellate, questo è il più grande e più pesante Godzilla mai rappresentato su schermo.

  • La sequenza di paracadutismo è stata girata realmente da un team di operatori professionisti esperti di Skydive guidati da Norman Kent e Craig O'Brien.

  • Hilary Duff, Jennifer Lawrence, Aly Michalka, Imogen Poots, Margot Robbie, Emilia Clarke e Emmy Rossum sono state tutte considerate per il ruolo di Elle Brody.

  • Akira Takarada appare in un cameo nei panni di un agente dell'immigrazione. Takarada ha recitato nel Godzilla originale del 1954 ed è apparso in numerosi sequel. La sua scena però è stata tagliata dalla versione per le sale e aggiunta tra gli extra, dell'edizione DVD.

  • Il film prende molti elementi della trama dalla sceneggiatura scritta da Terry Rossio e Ted Elliott per un reboot americano del 1994 mai realizzato tra cui Godzilla che approda a San Francisco distruggendo il Golden Gate Bridge; Godzilla combatte antichi nemici che si sono risvegliati tra cui un mostro volante; Godzilla soffia il suo alito atomica sul mostro nemico decapitandolo;  Il film si conclude con Godzilla che torna in mare.

  • Gareth Edwards ha rivelato che il suo Godzilla si ispira al film L'ultimo samurai (2003). "E' un antico guerriero che è l'ultimo della sua specie, e la sua specie è da tempo estinta. Vive una vita molto solitaria e lui è contento di stare lontano da tutti, ma continuano a fare cose che lo costringono a tornare e a mettere le cose a posto".

  • Questo è il primo film americano dove Godzilla è un personaggio eroico, in linea con la sua evoluzione giappoanese da nemesi ad eroe.

  • Il film costato 160 milioni di dollari ne ha incassati worldwide circa 529. Questo vuol dire che a livello internazionale questo reboot ha incassato più soldi sia di Pacific Rim che del remake Godzilla (1998).


 

 

La colonna sonora


stasera-in-tv-su-italia-1-godzilla-con-bryan-cranston-7.jpg

  • Le musiche originali del film sono del compositore Alexandre Desplat candidato all'Oscar per 8 volte volte per le musiche di Fantastic Mr. Fox, Il discorso del re, Argo, The Queen, Il curioso caso di Benjamin Button, Philomena, The Imitation Game e The Grand Budapest Hotel, quest'ultimo film diretto da Wes Anderson è valso a Desplat il suo primo Premio Oscar.

  • La musica in sottofondo durante il salto dei paracadutisti è tratta da "Requiem" di György Ligeti, brano utilizzato anche nella scena del monolite di 2001: Odissea nello Spazio.

  • Il brano che suona quando Serizawa vede la cresta dorsale di Godzilla sporgere dal mare e quando i soldati sparano contro Godzilla che avanza è in realtà un aggiornamento della colonna sonora del film Godzilla - Furia di mostri (1971).

  • Quando Godzilla si dirige verso la riva alla fine del film, si può ascoltare brevemente il tema musicale della colonna sonora del Godzilla originale.

stasera-in-tv-su-italia-1-godzilla-con-bryan-cranston.jpgTRACK LISTINGS:

1. Godzilla!
2. Inside the Mines
3. The Power Plant
4. To Q Zone
5. Back to Janjira
6. Muto Hatch
7. In the Jungle
8. The Wave
9. Airport Attack
10. Missing Spore
11. Vegas Aftermath
12. Ford Rescued
13. Following Godzilla
14. Golden Gate Chaos
15. Let Them Fight
16. Entering the Nest
17. Two Against One
18. Last Shot
19. Godzilla's Victory
20. Back to the Ocean

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail