The Last Days of Night, si ricompone la squadra di The Imitation Game

Morten Tyldum ritrova Graham Moore con l'adattamento cinematografico del suo nuovo romanzo: The Last Days of Night.

graham-moore.jpg

The Imitation Game è stato indubbiamente una delle 'sorprese' da botteghino del 2014. Costato poche decine di milioni di dollari, il film sulla vita di Alan Turing ne ha poi incassati 233,555,708 in tutto il mondo, con 8 nomination agli Oscar a traino e una statuetta vinta dallo sceneggiatore Graham Moore. Ebbene Morten Tyldum, regista nominato ma uscito sconfitto, ritroverà proprio Moore con The Last Days of Night, prossimo romanzo dello sceneggiatore.

Al centro della storia la 'guerra' tra Thomas Edison e George Westinghouse, avvenuta nella New York del 1888. Il primo vinse la gara per l'ufficio brevetti e citò a giudizio il rivale per l'inaudita somma di un miliardo di dollari. Per difendersi Westinghouse assunse un avvocato fresco di laurea, 26 anni appena, tale Paul Cravath. Sconfiggere Edison sembrava impossibile, eppure riuscì nella titanica impresa, tra azioni legale sconosciute e rischi sempre maggiori.

Tra i nomi presenti nel romanzo, e conseguentemente anche nel film, Nikola Tesla, Alexander Graham Bell e Stanford White, ovvero tutti quei geni che portarono alla rivoluzione tecnologica di fine '800. Il sistema Westinghouse di distribuzione elettrica, basato sulla corrente alternata, prevalse alla fine sul sistema Edison a corrente continua. La sfida tra Edison e Westinghouse sta letteralmente ossessionando Hollywood, con un altro progetto che vedrà Benedict Cumberbatch e Jake Gyllenhaal negli abiti dei due rivali. The Current War il titolo, con Alfonso Gomez-Rejon alla regia. Chi prima arriva, è evidente, prima alloggia.

Fonte: Collider

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail